L’AMBASCIATORE COSPITO FIRMA IL PROGRAMMA ESECUTIVO PER LA COOPERAZIONE SCIENTIFICA 2018-2020 ITALIA-SVEZIA

L’AMBASCIATORE COSPITO FIRMA IL PROGRAMMA ESECUTIVO PER LA COOPERAZIONE SCIENTIFICA 2018-2020 ITALIA-SVEZIA

STOCCOLMA\ aise\ - Firmato a Stoccolma il 28 marzo il nuovo Programma Esecutivo (PE) per la cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Svezia che punta a sostenere la ricerca scientifica congiunta tra i gruppi di ricerca dei due Paesi.
Il documento è stato firmato nell’ambito della 3^ riunione della Commissione Mista italo-svedese, prevista dall’Accordo intergovernativo per la cooperazione culturale, educativa, scientifica e tecnologica tra Italia e Svezia, firmato a Roma il 29 novembre 2001 ed entrato in vigore il 23 gennaio del 2007.
Le due delegazioni, guidate per l’Italia dall’ambasciatore a Stoccolma, Mario Cospito, e per la Svezia dal direttore generale dello Vetenskapsrådet, Sven Stafström, nel riconoscere le buone relazioni tra i due Paesi e l’importanza della cooperazione scientifica e tecnologica per promuovere ulteriormente lo sviluppo economico, sociale e culturale nel reciproco beneficio, hanno convenuto sulla necessità di continuare a promuovere e sostenere congiuntamente la cooperazione bilaterale nella ricerca.
Il Nuovo Programma Esecutivo italo-svedese si impegna a sostenere nel triennio 2018-2020 otto progetti scientifici bilaterali. ICT, tecnologie per il patrimonio culturale, rischi ambientali, strumentazione scientifica, nano-scienze, neuroscienze ed oncologia i settori che saranno supportati. Gli otto progetti, che potranno accedere alla richiesta di finanziamento annuale, sono stati selezionati tra centosessantotto proposte pervenute in risposta al bando pubblicato dai due Paesi il 14 giugno 2017 e sono indicati del PE stesso. (aise) 

Newsletter
Archivi