LANCIO DEL SATELLITE CSES: MATTARELLA SCRIVE A XI JINPING

LANCIO DEL SATELLITE CSES: MATTARELLA SCRIVE A XI JINPING

ROMA\ aise\ - "I nostri due popoli possono guardare con ammirazione a questo eccezionale traguardo, frutto della collaborazione tra ricercatori cinesi e italiani nel contesto di un partenariato scientifico bilaterale sempre più solido". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi Jinping, in occasione del lancio del CSES - China Seismo Electromagnetic Satellite.
Il satellite CSES vede la partecipazione di vari Istituti e Università italiane. Il lancio è avvenuto questa mattina, con successo, nel deserto del Gobi.
La collaborazione tra Italia e Cina per la realizzazione del satellite CSES e della strumentazione da installare a bordo ha lo scopo di sviluppare tecnologie per lo studio e il monitoraggio dei disastri naturali, con particolare riferimento agli eventi sismici.
Sottolineando la propria "soddisfazione per questo importante successo ottenuto grazie agli sforzi congiunti di Cina e Italia", il presidente Mattarella ha espresso l'auspicio che la collaborazione tra i due Paesi "nell'impiego dello spazio a fini pacifici possa portare sempre maggiori benefici all'umanità, soprattutto nel delicato settore dell'osservazione e dello studio dei fenomeni sismici, rinnovo sentiti auguri di benessere per la sua persona e di prosperità per l'amico popolo cinese".
Gli ha risposto il presidente Xi Jinping, che si è congratulato con Mattarella, il Governo e il popolo italiano, formulando i suoi "più sinceri saluti alle istituzioni, alle imprese nonché agli scienziati che hanno contribuito positivamente alla realizzazione del progetto".
"Negli ultimi anni", ha rilevato Xi Jinping, "le relazioni sino-italiane hanno conosciuto una eccellente tendenza di sviluppo. La mutua fiducia politica e la cooperazione concreta in vari settori si sono approfondite costantemente".
Quanto ai "proficui risultati conseguiti nel suddetto progetto satellitare", "testimonianza del partenariato strategico globale tra Cina e Italia, sono utili per elevare la capacità dei due Paesi nel monitoraggio dell'ambiente elettromagnetico della terra, migliorare le previsioni e le prevenzioni sismiche e di conseguenza ridurre le calamità naturali attraverso la tecnologia spaziale. Tale collaborazione servirà lo sviluppo economico e sociale di entrambi i Paesi".
Il presidente cinese ha detto di attribuire "grande importanza alle relazioni sino-italiane" e di voler "lavorare insieme" al presidente Mattarella "per rafforzare gli scambi e la cooperazione in tutti i settori tra i due paesi, e approfondire il partenariato strategico globale sino-italiano, al fine di fornire più benefici ai nostri Paesi e ai nostri popoli". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi