LE "MEMORIE ASTRATTE & VISIONI" DI SOFIA CARMI E ROBERT LA ROCCA IN MOSTRA ALL’IIC DI SAN FRANCISCO

LE "MEMORIE ASTRATTE & VISIONI" DI SOFIA CARMI E ROBERT LA ROCCA IN MOSTRA ALL’IIC DI SAN FRANCISCO

SAN FRANCISCO\ aise\ - Gli artisti Sofia Carmi e Robert La Rocca hanno inaugurato personalmente la loro mostra "Memorie Astratte & Visioni" il 16 marzo scorso all'Istituto Italiano di Cultura di San Francisco.
La pittrice Sofia Carmi conduce attraverso i suoi ricordi di Firenze, Roma e Venezia in un astratto misto di memorie, mistero, colori e forme che spinge a trovare un'interpretazione non immediatamente apparente. Nata in Israele, Carmi è stata influenzata dall'arte surreale così presente nel movimento artistico europeo a Gerusalemme, ma anche dal paesaggio deserto in cui è cresciuta. La zia Lea Vogel, una scultrice famosa sopravvissuta all'Olocausto, ebbe una profonda influenza sulla sua produzione artistica. Carmi si definisce "una modernista che dipinge nel contemporaneo" ed è molto legata alla sua eredità italiana. Ha ottenuto un diploma presso l'Ontario College of Art e un master in psicologia dal New College of CA.
Nato e cresciuto a North Beach, San Francisco, Robert La Rocca ha un master in Architettura del Paesaggio conseguito alla UC Berkeley e ad Harvard. La sua carriera di architetto paesaggista lo ha anche portato alla presidenza della San Francisco Art Commission e al consiglio di amministrazione del Giardino Botanico di San Francisco. I suoi dipinti sono il risultato del suo lavoro di paesaggista.
La mostra di Carmi e La Rocca sarà esposta sino al 13 aprile, con ingresso libero, nelle sale dell’Istituto Italiano di Cultura. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi