L’IIC DI AMBURGO E LA MUSICA CINESE A CONFRONTO CON LA TRADIZIONE OPERISTICA ITALIANA

L’IIC DI AMBURGO E LA MUSICA CINESE A CONFRONTO CON LA TRADIZIONE OPERISTICA ITALIANA

AMBURGO\ aise\ - L’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo presenta nella giornata di domani, alle 19, in collaborazione con l’Istituto Confucio e EUNIC Amburgo, l’Associazione degli Istituti di Cultura europei (IIC Amburgo, Cervantes, Istitut Francais e Goethe Institut), la conferenza con intermezzo musicale del duo Karsten Gundermann (compositore) e Yuanyuan Voß (musicista), moderata da Andrea Merlo (pianista).
L’evento, che si terrà nella sede dell’IIC, è parte di una serie di appuntamenti dal titolo “China goes Europe”.
La musica cinese è ancora poco conosciuta in Europa, nonostante tutti conoscano la cosiddetta "Opera di Pechino".
E la musica europea in Cina? Lì è molto più conosciuta: non solo i compositori tedeschi, ma anche e soprattutto i grandi classici italiani. Da qui il dialogo entra nel vivo e, con il compositore e conoscitore della musica cinese, Karsten Gundermann, e il musicista amburghese Yuanyuan Voss, i partecipanti all’incontro intraprenderanno un viaggio musicale attraverso similitudini e differenze tra stili ed epoche.
Oltre ad approfondimenti sulla storia e le tendenze attuali, saranno presentanti anche celebri esempi musicali. Questo viaggio sarà volto a stimolare un’interazione con il pubblico, creando un dibattito che sarà moderato dal pianista italo-amburghese Andrea Merlo. Infine l'Istituto Confucio e l'Istituto Italiano di Cultura di Amburgo invitano i loro gentili ospiti ad un piccolo brindisi. (aise) 

Newsletter
Archivi