L'INFORMAZIONE IN LINGUA ITALIANA IN EUROPA

L

ROMA - focus\ aise - Di cosa si è parlato questa settimana sui giornali in lingua italiana pubblicati in Europa? Ecco qui una breve panoramica.

Su “Il Deutsch-Italia”, quotidiano online diretto a Berlino da Alessandro Brogani, si legge l’articolo di Marco degl’Innocenti dal titolo “Diversi ma insieme. Italia e Germania, un amore anche nel calcio”, dove si parla del legame sancito tra i due paesi dal comune amore per lo sport. Sempre restando a Berlino, di tutt’altro tenore l’articolo di Tania Sanna sul giornale online “Ilmitte.com”, che parla del progetto teatrale scritto e diretto da Serena Dandini e sbarcato a Francoforte il 13 aprile.
Uno spettacolo teatrale sul femminicidio, ispiratosi a fatti di cronaca e indagini giornalistiche, presentato dall’ambasciatore d’Italia, Pietro Benassi, che ha introdotto il problema e ha parlato di come, solo grazie alla Convezione di Istanbul del 2011, si possa finalmente contare su uno strumento giuridico che punisca i colpevoli ma indichi anche le misure di prevenzione della violenza e la protezione delle vittime: matrimonio forzato, mutilazioni dei genitali femminili, stalking, violenze fisiche e psicologiche e violenza sessuale sono tutti crimini che finalmente vengono perseguiti.
Dalla Germania al Regno Unito, dove Philiph Baglini, che dirige “L’italoeuropeo”, scrive un articolo dal titolo “Ambasciata di Londra: Federico Bianchi primo italiano a vincere il premio come miglior young diplomato of the year”. Federico Bianchi, di Napoli, è a Londra da settembre 2014. Precedentemente ha lavorato all’Ambasciata d’Italia in Pakistan, come capo dell’ufficio economico, e al Consolato Generale di Shanghai in Cina.
Restando a Londra, sull’ultimo numero de “La Notizia”, bimestrale diretto da Salvatore Mancuso, si legge un articolo del direttore stesso sul progetto Erasmus+ che ha portato alla realizzazione di un videogioco per la valutazione delle competenze linguistiche in lingua straniera denominato “The language magician”.
Il contributo della parte italiana è stato garantito dalle Università per Stranieri di Perugia e di Siena e dall’ Ufficio scolastico, in qualità di partner associato. Grazie ad un potente e articolato lavoro di squadra svolto dai Dipartimenti dei vari Paesi, il Language Magician si prefigge di sensibilizzare le autorità locali ad una maggiore attenzione e valorizzazione delle lingue straniere nel Regno Unito.
Dal “31mag.nl”, quotidiano online diretto ad Amsterdam da Massimo Sfregola, si parla di agevolazioni fiscali per il personale straniero altamente qualificato assunto fuori dai confini dei Paesi Bassi.
Di nuovo a Londra, con “Londraitalia.com” quotidiano online diretto da Francesco Ragni, si legge l’articolo di Mariaelena Agostini “La lezione del caso Windrush: Uk ambiente ostile per gli immigrati”, dove si legge di una storia che per qualche giorno ha dominato le prime pagine dei giornali inglesi, ovvero quella della Windrush Generation, la generazione di immigrati caraibici (tra i quali tanti bambini) arrivati nel Regno Unito tra il 1948 e il 1971 a bordo della nave “Empire Windrush” invitati dal governo britannico a ricostruire il paese devastato dalla guerra e che ora, dopo 50 anni di permanenza di Gran Bretagna, si vedono minacciati di deportazione e presenza illegale nel paese dall’Home Office britannico. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi