L’ITALIA AL FESTIVAL DEL TEATRO PER BAMBINI DI HAIFA

L’ITALIA AL FESTIVAL DEL TEATRO PER BAMBINI DI HAIFA

HAIFA\ aise\ - XXVIII edizione per il Festival Internazionale del Teatro per Bambini di Haifa, che si terrà dall’1 al 3 aprile, tradizionale appuntamento annuale, che ogni Pasqua attira folle di grandi e piccini da tutto il Paese e gode di immensa popolarità.
Il ricco programma prevede spettacoli teatrali tradizionali, spettacoli all'aperto e attività per i bambini. Il Teatro Comunale di Haifa e l'Auditorium ospitano gli spettacoli teatrali tradizionali, che sono a pagamento. Gli spettacoli di strada all'aperto sono invece gratuiti e hanno come cornice i giardini Benjamin adiacenti al Teatro.
Come ogni anno, l'Italia è presente all'evento nella sezione del teatro di strada, che col linguaggio del mimo e della musica riesce a comunicare con un pubblico eterogeneo di madrelingua non italiana.
E quest'anno, anche grazie al sostegno dell'Istituto Italiano di Cultura di Haifa, gli spettacoli italiani in programma sono due, poetici e divertenti, con tre repliche giornaliere, per un totale di 18 rappresentazioni nel corso delle tre giornate del Festival. Si tratta de "L'Omino della Pioggia" di Michele Cafaggi e della "Sonata a quattro piedi" di Laura Kibel e Veronica Gonzalez.
La partecipazione italiana rientra nell'ambito del programma culturale "Italia, Culture, Mediterraneo" promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il sostegno dell'Istituto Italiano di Cultura di Haifa.
"Italia, Culture, Mediterraneo" realizzerà una ricca serie di eventi nel corso del 2018 in Medio Oriente e Nord Africa con l'obiettivo di consolidare il dialogo tra le due sponde del Mediterraneo. Un dialogo basato sullo scambio e la valorizzazione delle diverse identità culturali e sociali in una combinazione di tradizione, innovazione e creatività.
Piove, la finestra è aperta e in casa ci vuole l’ombrello. Che strano questo omino tutto inzuppato: fa uno starnuto ed esce una bolla di sapone. Anzi due. Anzi moltissime bolle di sapone. Ma cosa succede? La casa si riempie di bolle di tutte le dimensioni, minuscole e giganti, schiumose e trasparenti come cristallo. Intanto la pioggia non smette di cadere. E tra poco scenderà pure la neve. Ecciù!
"L’omino della pioggia" è uno spettacolo magico, per un pubblico di qualsiasi età e raccomandato assolutamente per i bambini. In scena Michele Cafaggi, un raffinato mago italiano delle bolle di sapone. Il suo lavoro è il frutto di una meravigliosa mescolanza di classica clownerie e giochi con le bolle, una cacofonia di sapone e leggerezza. Accompagnato dalle musiche originali di Davide Baldi.
Quanto alla "Sonata a quattro piedi", è uno spettacolo di teatro visuale interpretato da mani, piedi e ginocchia, moltiplica per quattro la magia e i personaggi raccontando storie senza parole. Temi universali come l'amore, la sicurezza stradale, l'emancipazione femminile, il circo, trattati con ironia e comicità, si susseguono con ritmo incalzante e leggero.
La magia dei piedi si moltiplica in questo show, ricco di coreografie e storie adatte a tutte le età: la “rumba delle galline”, “La sala operatoria”, “Il domatore e il leone” sono dei classici che si alternano in contrasto stilistico a numeri più sperimentali e astratti come “I paperi gialli”, “Pittori allo specchio” e “Balletto finale”, arricchiti da un tocco di musica dal vivo. Con questa straordinaria tecnica di animazione, in cui i piedi si trasformano in creature viventi, Laura Kibel e Veronica Gonzalez hanno già fatto, da soliste, il giro del mondo ottenendo successi e premi. In questo nuovo show le coreografie e le drammaturgie sono più ricche e spettacolari. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi