LUCIANI (IIFS): MARCHIONNE UN ABRUZZESE LEGATO AGLI ITALIANI IN CANADA

LUCIANI (IIFS): MARCHIONNE UN ABRUZZESE LEGATO AGLI ITALIANI IN CANADA

ROMA\ aise\ - “Finalmente sta emergendo la vera figura di Sergio Marchionne. Un italiano emigrato a Toronto, figlio di un carabiniere al servizio, fuori di Italia, delle istituzioni italiane. Il giovane umile aderente al Circolo dei Carabinieri italiani di Toronto si è formato in Canada e negli Usa, in coesione e nel respiro comune degli ideali e delle tensioni degli italiani in Canada”.
Comincia in questo modo il ricordo di Luciano Luciani, presidente dell’Istituto Italiano Fernando Santi, dedicato alla memoria di Sergio Marchionne, venuto a mancare questa mattina a Zurigo, nell’ospedale dov’era ricoverato da qualche settimana.
“Marchionne – prosegue Luciani - non è stato mai un manager italo-canadese ma un abruzzese legato agli italiani presenti in Canada. Mi ha particolarmente emozionato e reso orgoglioso come italiano oltre 5 anni or sono visitare il Circolo dei Carabinieri italiani di Toronto intestato al padre di Sergio Marchionne, e da lui cofinanziato.
Qui, nel Circolo, in una fotografia, era ritratto, con l’elmetto da carabiniere il giovane Marchionne assieme agli altri soci”.
“Egli – conclude il presidente IIFS - rappresenta pertanto la cultura, l’intelligenza e la capacità degli italiani ovunque essi si trovano, in Italia, in Abruzzo, in Canada e negli Stati Uniti. È nostro dovere ricordarlo come tale”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi