MARCINELLE/ BORCHIA (LEGA NEL MONDO): INOPPORTUNI E ANTISTORICI I PARALLELISMI CON L’IMMIGRAZIONE DI OGGI

MARCINELLE/ BORCHIA (LEGA NEL MONDO): INOPPORTUNI E ANTISTORICI I PARALLELISMI CON L’IMMIGRAZIONE DI OGGI

ROMA\ aise\ - "Trovo inopportuna ed antistorica la forzatura protesa a cercare a tutti i costi un parallelismo tra l'emigrazione italiana e gli odierni flussi migratori. Non è più tollerabile che le commemorazioni per il dramma di Marcinelle siano puntualmente strumentalizzate a tal fine". Così il commento di Paolo Borchia, capo del dipartimento della Lega nel Mondo, a commento dei messaggi che in questi giorni a ridosso della commemorazione del 62° anniversario di Marcinelle hanno sottolineato come emigrazione e immigrazione siano due facce della stessa medaglia.
"Probabilmente la mia riflessione è condivisa anche da parte dell'elettorato del PD”, continua Borchia. “Fatico a credere che non vi sia dissenso con le dichiarazioni di qualche loro eletto nella ripartizione Europa su questo paragone forzato. I nostri connazionali sono emigrati per migliorare le loro condizioni di vita attraverso il lavoro e, nel tragico caso di Marcinelle, a seguito di un accordo bilaterale tra i rispettivi governi; è evidente come tali caratteristiche non siano in alcun modo correlabili con i flussi migratori attuali".
"Mi auguro sia l'ultima volta”, conclude l’esponente leghista auspicando che “le commemorazioni del prossimo anno portino il dovuto rispetto alle vittime e che tutte le riflessioni del caso non vadano ad alimentare la polemica politica". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi