MATTARELLA: SCONFIGGERE LE MAFIE È POSSIBILE

MATTARELLA: SCONFIGGERE LE MAFIE È POSSIBILE

ROMA\ aise\ - "Nella loro logica disumana le mafie cercano di schiacciare la vita sociale, di soggiogare le istituzioni, di trarre potere e profitti illeciti comprimendo la libertà, la dignità e le opportunità dei cittadini: sconfiggerle è necessario e possibile, anzi è un dovere iscritto nella natura stessa della nostra Repubblica". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al presidente del Centro di Studi ed Iniziative Culturali "Pio La Torre", Vito Lo Monaco, in occasione della commemorazione di Pio La Torre e Rosario Di Salvo, a pochi giorni dal 36° anniversario della loro "barbara e vile uccisione per mano mafiosa".
Una celebrazione, ha osservato Mattarella, che offre la "occasione per rinnovare un fervido incoraggiamento per l'attività educativa e di sensibilizzazione svolta nel loro nome, anzitutto verso i giovani e per rivolgere il più cordiale saluto a quanti partecipano alla manifestazione odierna".
"Pio La Torre", ha rammentato il capo dello Stato, "venne assassinato per il suo impegno civile e politico e la sua figura costituisce un'eredità preziosa per la Sicilia e per l'Italia intera. Nella loro logica disumana", ha proseguito Mattarella, "le mafie cercano di schiacciare la vita sociale, di soggiogare le istituzioni, di trarre potere e profitti illeciti comprimendo la libertà, la dignità e le opportunità dei cittadini: sconfiggerle è necessario e possibile, anzi è un dovere iscritto nella natura stessa della nostra Repubblica".
Per il presidente "è una battaglia che continua e l'azione portata avanti con coraggio e intelligenza da uomini come Pio La Torre e da tanti servitori dello Stato ha già inferto colpi durissimi alla criminalità. Tocca a tutti noi dar seguito a questo impegno comune", ha esortato Mattarella, "affrontando i tempi nuovi e anche i mutamenti dell'organizzazione mafiosa, facendo tesoro delle esperienze migliori e sviluppando quegli anticorpi che la società democratica ha già dimostrato di possedere".
"Il protagonismo dei giovani e delle formazioni sociali nel percorso di liberazione dalle mafie è garanzia di riscatto e valore importante per gli uomini e le istituzioni quotidianamente impegnati nel contrasto alla criminalità", ha concluso Mattarella. "La vostra manifestazione, con l'impegno creativo e culturale che mette in campo, contribuisce in modo fecondo, nel solco tracciato da personalità come Pio La Torre". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi