"MINOTAURO CIECO": FRANCESCA ROMANA MORMILE IN POLONIA PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

"MINOTAURO CIECO": FRANCESCA ROMANA MORMILE IN POLONIA PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

CRACOVIA\ aise\ - Doppio appuntamento in Polonia per Francesca Romana Mormile che, in occasione del Giorno della Memoria, presenterà il suo libro "Il minotauro cieco" il 26 gennaio, alle 18, all’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia e il 29 gennaio a Varsavia, sempre in Istituto.
Il 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria per commemorare le vittime dell’Olocausto, della Shoah, per far sì che quanto accaduto non venga mai dimenticato. Il 27 gennaio non è solo un giorno dedicato al ricordo, ma è un impegno preso nei confronti dei giovani e delle future generazioni, perché non si può cambiare il passato, ma si può fare in modo che non si ripeta.
E c’è un libro che accende un riflettore sulla vicenda che coinvolge l’umanità intera, un libro delicato e potentissimo, al tempo stesso: "Il minotauro cieco" (edito da Dario Flaccovio editore) di Francesca Romana Mormile, autrice attenta e sensibile.
La storia prende vita nel 1937 e racconta cinque generazioni, proiettando il lettore in un passato neanche troppo lontano, raccontando una realtà insopportabile, quella delle leggi razziali, e arrivando fino ai giorni nostri.
La protagonista del romanzo è Ninnì, figlia di una madre ebrea e di un padre convertitosi per amore. Sullo sfondo, le leggi razziali, le deportazioni, gli anni in cui Ninni è ancora priva di quel grado di consapevolezza che non consente al dolore di invadere il cuore.
La piccola viene affidata al nonno paterno, perché i suoi genitori, sangue del suo sangue, vedono morire il giorno dentro un campo di concentramento. A loro non è consentito riunirsi attorno a una tavola imbandita, a fine giornata, non è consentito godere delle piccole gioie del quotidiano. Ai genitori di Ninni non è dato vivere: vivere, ciò che ai più appare scontato, normale, logico, dovuto. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi