NINARELLO TRIONFA A TUNISI CON KUDOKU E STILL: STANDING OVATION PER IL COREOGRAFO TORINESE AL THEATRE NATIONAL

NINARELLO TRIONFA A TUNISI CON KUDOKU E STILL: STANDING OVATION PER IL COREOGRAFO TORINESE AL THEATRE NATIONAL

TUNISI\ aise\ - Grande successo e standing ovation al Thêàtre National di Tunisi per la Compagnia del coreografo Daniele Ninarello che ha presentato al pubblico della capitale nordafricana i suoi due ultimi lavori, Kudoku e Still.
L'evento in Tunisia è il frutto di un accordo a tre parti tra Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Istituto Italiano di Cultura di Tunisi e Théâtre National Tunisien per la promozione della Danza contemporanea italiana, che ha già portato lo scorso primo marzo, al 4ème Art, anche la Compagnia Zappalà Danza con "Instrument Jam", che ha fatto registrare il tutto esaurito.
I due spettacoli della Compagnia Daniele Ninarello fanno parte di un progetto più ampio, nato con Kudoku nel 2016, che vuole essere un ciclo di quattro rituali coreografici esperienziali che affrontano i temi della Resistenza, Ascesa, Trasformazione e Disorientamento.
Kudoku, che debutta nel 2016 all'interno della decima edizione de La Biennale di Venezia, è stato protagonista di una tournée internazionale di successo ed è il primo di questi rituali esperienziali. Nato grazie all'incontro con il compositore statunitense Dan Kinzelman, Kudoku diventa spazio come luogo in cui esercitare e trasfigurare il corpo, sonoro e fisico. Dal vivo Dan Kinzelman sperimenta la parte sonora attraverso la stratificazione di musica elettronica con suoni generati da sax, dialogando costantemente con la parte coreografica, danzata dallo stesso Ninarello, che traduce le informazioni dal paesaggio sonoro. La sperimentazione sonora e quella corporea tendono dunque a tradurre gli elementi percettivi attraverso cui l'evolversi della figura umana si rende visibile, il caos interno. La danza di Ninarello acquisisce la funzione di ripulire lo sguardo, come un vero e proprio mantra fisico da esplorare nella sua continuità.
Still nasce invece dopo un processo tra ricerca e creazione durato due anni e fa parte di un progetto più ampio, Still Body Experience with Digital Brain, vincitore del Bando "ORA! linguaggi contemporanei_produzioni innovative" promosso dalla Compagnia di San Paolo. "Il pubblico tunisino ha dimostrato di apprezzare questo tipo di spettacoli con una risposta in termini di gradimento superiore anche alle nostre aspettative", ha dichiarato Daniele Ninarello a fine performance. (aise) 

Newsletter
Archivi