NON SOLO MONDIALI DI CALCIO

NON SOLO MONDIALI DI CALCIO

ROMA – focus/ aise – In questi giorni si parla di Russia quasi esclusivamente per i mondiali di calcio in svolgimento, ma due eventi in particolare hanno coinvolto il nostro Paese e quello di Putin, contribuendo a saldare un rapporto di collaborazione sempre più stretto.
È avvenuta ieri, alle 12, l’inaugurazione del primo volo S7 Bari – Mosca, un investimento sostenuto dalla Regione Puglia e dal Comune di Bari nel senso di una sempre più stretta vicinanza di rapporti con il Cremlino.
A inaugurare il nuovo volo di linea una delegazione istituzionale della Puglia, guidata dal presidente della Regione, Michele Emiliano, dal sindaco della città metropolitana, Antonio Decaro, dall'assessore regionale all'Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone e dal vicepresidente di Aeroporti di Puglia Antonio Vasile.
Partita alle 14.30, la delegazione partecipa questa mattina a una conferenza stampa nella Sede del Governo russo a Mosca, con Giovanni Bastianelli,direttore esecutivo ENIT, Alexey Shaposhnikov, presidente della Duma di Mosca, Eugeny Gerasimov, direttore della commissione mass media e cultura della Città di Mosca, Alexander Kibovsky, capo del dipartimento di cultura della città di Mosca, Nikolai Gulyaev, capo del dipartimento dello sport e del turismo di Mosca, Ivan Shubin, capo del dipartimento dei mass media e pubblicità della città di Mosca, Yury Lagovskiy, Global Sales Director S7 Airlines.
L'arrivo del volo S7 da Mosca, invece, è stato accolto dai getti d'acqua dei mezzi del Vigili del Fuoco.
La Russia è al centro anche dei piani della Regione Piemonte. Giovedì scorso, infatti, presso il Castello di Grinzane Cavour, sito Unesco, si è svolto il “Food & Wine Tourism Forum”, un focus sul turismo enogastronomico dalla Russia, con il Piemonte al centro di un turismo colto, alto spendente e conoscitore dei prodotti di alta qualità dei suoi territori. A presentare il focus Giulio Gargiullo, esperto del mercato russo, che – con il workshop “Turismo enogastronomico dalla Russia: le opportunità per il territorio fra esperienze e luxury”- ha spiegato alle aziende la composizione del turismo del gusto dalla Russia in Italia e come portarlo verso le aziende attraverso il marketing digitale.
L’evento faceva parte del progetto Àmpelo ed è stato un percorso di stimoli, studio e confronti con l’obiettivo di legare maggiormente il mondo dell’enogastronomia e quello del turismo.
L'incontro ha fornito una serie di informazioni e strumenti pratici che consentiranno ai presenti di portare verso la propria attività i turisti russi, notoriamente con alto budget di spesa all'estero e in particolar modo in Italia e che apprezzano in particolar modo il Belpaese, tanto da tornare più volte nel tempo.
L'evento ha visto la collaborazione e la partecipazione di ENIT, MIBACT e Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese del MAECI e Regione Piemonte. Google, TripAdvisor, Future Brand e The Fork, sono stati alcuni dei partecipanti ai panel di discussione. Ricerche, dati, case history, didattica e tavole rotonde: un programma, sviluppato in parallelo su tre sale, di cui una interamente dedicata alla formazione con esperti che hanno tenuto laboratori su specifici temi di comunicazione digitale (Facebook, Instagram, YouTube e Twitter) o sulla comunicazione digitale in specifici mercati (Russia). (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi