NUOVO DIALOGO STRATEGICO TRA ITALIA E USA

NUOVO DIALOGO STRATEGICO TRA ITALIA E USA

ROMA\ aise\ - “Siamo andati molto d'accordo sin dall'inizio”. Così il Presidente americano Donald Trump a margine del primo incontro bilaterale con il Premier italiano Giuseppe Conte, ricevuto ieri alla Casa Bianca.
A margine dell’incontro, Trump ha annunciato “un nuovo dialogo strategico tra Italia e Stati Uniti che migliorerà la cooperazione” in diversi campi, a cominciare “dalla sicurezza nel Mediterraneo, in cui riconosciamo il ruolo di leadership dell'Italia nella stabilizzazione della Libia e del Nord Africa”.
Pieno accordo, ha aggiunto Trump, anche “sull'urgente necessità di proteggere le nostre nazioni dal terrorismo e dalla migrazione incontrollata. I nostri paesi hanno appreso, attraverso la dura esperienza, che la sicurezza delle frontiere è la sicurezza nazionale. Sono la stessa cosa”.
Il popolo italiano “ha sopportato gran parte del peso della crisi migratoria in Europa. Esprimo il mio plauso al Primo Ministro per la sua audace leadership, davvero audace, e spero che altri leader seguiranno questo esempio”, ha aggiunto Trump.
Al centro dell’incontro, anche i rapporti commerciali tra Stati Uniti e Italia: “raccomando investimenti in Italia. È un posto fantastico con persone fantastiche. Non vedo l'ora di lavorare a stretto contatto con il Primo Ministro per aprire nuove opportunità commerciali che ridurranno sostanzialmente il nostro deficit commerciale e aumenteranno la nostra reciproca prosperità”, ha detto in proposito Trump, che poi, riferendosi ai dazi, ha aggiunto che “il nostro obiettivo comune è quello di combattere le pratiche commerciali sleali”. Su questo fronte “la cooperazione tra l'Italia e gli Stati Uniti può fare una grande differenza non solo per i nostri paesi, ma in tutto il mondo”.
Concludendo, Trump ha osservato che sia lui che Conte sono “outsider della politica” ma “entrambi determinati a proteggere i diritti, gli interessi e i sogni dei nostri cittadini. E lo faremo. Non vedo l'ora di collaborare con voi per sviluppare l'incredibile amicizia tra i nostri paesi e creare un futuro migliore per il popolo italiano e il popolo degli Stati Uniti”.
Un incontro positivo anche per Conte: “torno in Italia molto soddisfatto, consapevole che abbiamo ulteriormente rafforzato l’antica amicizia tra Italia e Stati Uniti”. Trump, ha aggiunto il Premier, “ha speso parole importanti per il nostro Paese, riconoscendo che l’Italia è una Nazione grandiosa in cui bisogna investire. Di queste parole di apprezzamento così esplicite e dirette lo ringrazio. Con gli Usa oggi abbiamo avviato una significativa cooperazione per la realizzazione di una “Cabina di regia permanente” per il Mediterraneo allargato. L'obiettivo è quello di rafforzare e rendere ancora più forte la lotta al terrorismo, continuare nel contrasto all'immigrazione illegale e lavorare insieme per la stabilizzazione della Libia”.
Dall’incontro “è emerso chiaramente che, come ha ben detto Trump, siamo entrambi outsider della politica. Ed entrambi, aggiungo, rappresentiamo un governo del cambiamento, scelto dai cittadini per modificare lo status quo. Tante cose ci uniscono. Lavoriamo per dare risposte ai cittadini, per non tradire la vostra fiducia e il mandato che abbiamo ricevuto”. (g.zanella\aise) 

Newsletter
Archivi