PARMA ALIMENTARE: AL VIA CON SLOW FOOD MARKET STOCCARDA LA MISSIONE BUSINESS IN GERMANIA

PARMA ALIMENTARE: AL VIA CON SLOW FOOD MARKET STOCCARDA  LA MISSIONE BUSINESS IN GERMANIA

PARMA\ aise\ - Parte da Stoccarda la spedizione business di Parma Alimentare in Germania. Dal 5 all’8 aprile è infatti in programma il Markt des Guten Geschmacks (Salone del Buon Gusto): una mostra mercato, sotto l’egida di Slow Food Deutschland, che propone una selezione di prodotti gastronomici provenienti da tutto il mondo. Tutte eccellenze che sposano il gusto con la sostenibilità e con la naturalità. Dopo Stoccarda, Parma Alimentare volerà ad Amburgo per partecipare al World Travel Catering & Onboard Services Expo (8-10 aprile).
Al Salone del Buon Gusto di Stoccarda, che festeggia quest’anno la sua nona edizione, Parma Alimentare accompagna cinque aziende della Food Valley: Antica Hostaria Tre Ville (affiancata dall’Agriturismo Il Cielo di Strela), Armeno Caffè, Gusto, Nonno Fereoli e Nuova Pasticceria Lady. La cornice per promuovere la cultura dei prodotti alimentari parmensi e per fare business è ottima: lo scorso anno, infatti, il Salone del Buon Gusto tedesco ha attirato oltre 100 mila visitatori tra foodiue, gastronomi, cuochi, operatori, blogger e proprietari di delicatessen store.
“Parliamo di un pubblico qualificato, affamato di novità e quindi propenso a sperimentare in cucina e con una buona disponibilità economica - spiega Alessandra Foppiano, Executive Manager di Parma Alimentare -. A questo target possiamo garantire due plus: da un lato, una selezione unica di prodotti d’eccellenza, nel rispetto del principio del ‘bello, pulito e giusto’ di cui Slow Food è fautore. Dall’altro la forza del brand Parma, Città Creativa della Gastronomia UNESCO e prima provincia in Italia per impatto economico di DOP e IGP”.
La presenza di Parma Alimentare a Stoccarda per il Salone del Buon Gusto è dettata anche dall’importanza del mercato tedesco. Come spiega Alessandra Foppiano, “Con un valore di 280 milioni di euro, pari a un incremento dell’1%, nel 2017 la Germania si è confermata il secondo Paese di destinazione dell’export alimentare parmense. Dal 2010 a oggi, la crescita è stata ininterrotta. Per quanto riguarda gli ultimi 12 mesi, i segnali più positivi arrivano dai settori delle conserve ittiche (+42,4%) e delle carni lavorate e conservate (+29,2%). Da segnalare anche il boom delle bevande, cresciute in un solo anno del 119,2%: la loro incidenza sul totale dell’export rimane al momento molto contenuta, intorno all’1%”.
Oltre al consueto programma di sessioni di degustazione, cooking show, seminari e tavole rotonde, l’edizione 2018 del Salone del Buon Gusto di Stoccarda si segnala per la particolare attenzione dedicata ai più giovani: questo anche perché quest’anno la mostra mercato coincide con il periodo delle festività pasquali in Germania. Per i più piccoli e per gli adolescenti, il 6 aprile l’ingresso in fiera sarà gratuito. Sono previsti laboratori di cucina e di panificazione ad hoc, con l’obiettivo di educare il palato dei giovani, stimolare la loro manualità in cucina e responsabilizzarli nelle scelte alimentari che saranno chiamati a compiere, in futuro, nella veste di consumatori. (aise) 

Newsletter
Archivi