PARTECIPATA LA FESTA DELLE FAMIGLIE EX EMIGRANTI DEL LONGARONESE, DI PONTE NELLE ALPI E DELL’ALPAGO

PARTECIPATA LA FESTA DELLE FAMIGLIE EX EMIGRANTI DEL LONGARONESE, DI PONTE NELLE ALPI E DELL’ALPAGO

BELLUNO\ aise\ - Per il secondo anno consecutivo le Famiglie Ex emigranti del Longaronese, di Ponte nelle Alpi e dell’Alpago hanno organizzato la “Festa delle Famiglie”.
L’incontro conviviale si è tenuto, alla presenza della Comunità Italo-Croata, nella giornata di domenica 16 aprile a Ponte nelle Alpi. Dopo la Santa Messa nella parrocchia di Cadola vi è stata la deposizione di un omaggio floreale davanti al monumento degli Emigranti, presente a lato del municipio pontalpino.
Il primo cittadino Paolo Vendramini ha voluto ricordare il sacrificio degli emigranti bellunesi. Un sacrificio, come ben espresso da Vendramini, che ha permesso di portare benessere e sviluppo in tutto il territorio della provincia di Belluno.
Parole di ringraziamento sono giunte anche dal presidente dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, Oscar De Bona. "Voglio ringraziare il presidente della Famiglia Ex emigranti di Ponte nelle Alpi, Fulvio De Pasqual, con la sua spalla destra Arturo Soligo, per aver organizzato questa giornata di incontro e di festa", ha detto. "Grazie a tutte le Famiglie presenti, alla vice presidente Burigo, al presidente onorario Bratti e alla Comunità Italo-Croata, chiaro messaggio di come l’emigrazione da queste zone bellunesi sia stata massiccia in terra croata". Sempre De Bona ha voluto ricordare la figura di Ferruccio Vendramini, storico bellunese da poco mancato, per la sua passione nella ricerca e nello studio della storia locale.
Dopo i discorsi ufficiali la giornata è continuata al ristorante "Dante", per un pranzo e una condivisione di ricordi. (aise) 

Newsletter
Archivi