POLITICHE 2018/ DALLA PAMPA ARGENTINA L’IMPEGNO POLITICO DEL CANDIDATO PD JOSÉ FRANCISCO MINETTO

POLITICHE 2018/ DALLA PAMPA ARGENTINA L’IMPEGNO POLITICO DEL CANDIDATO PD JOSÉ FRANCISCO MINETTO

SANTA ROSA\ aise\ - "Carissimi concittadini, dopo anni di lavoro, il Partito Democratico mi ha dato la possibilità di candidarmi a senatore della Repubblica italiana e, con la speranza di contribuire al lavoro che da singolo cittadino venivo facendo, ho accettato questa nuova sfida". Così, dopo l’annuncio delle liste dei candidati all’estero alle prossime elezioni del 4 marzo, José Francisco Minetto, chiede ai connazionali "di sostenere la mia candidatura, per la nostra Circoscrizione: America Meridionale".
"Mi candido armato di entusiasmo e motivazioni", spiega Minetto, che parte dall’idea di stringere "rapporti più stretti tra l’America del Sud e l’Italia" attraverso "un programma di sviluppo fondato sul concorso di progetti ed idee. Lo scopo è la partecipazione attiva alla vita politica del Paese da parte della collettività", che pure "costituisce il collegamento essenziale e permanente con l’Italia e le sue istituzioni".
"La mia personale convinzione e ottica è quella di unire le nostre forze, le nostre esperienze e le nostre potenzialità" per "servire la nostra comunità italiana" in America del Sud; e ciò "insieme alle istituzioni italiane e in sinergia con le istituzioni locali, come abbiamo fatto in questi ultimi anni nelle Provincie di Buenos Aires e La Pampa", ma "ora la sfida è più grande, perché parliamo di tutto il Sud America". Per Minetto sarà più facile "se stiamo tutti insieme e lavoriamo uno accanto all’altro".
Residente nella provincia argentina de La Pampa, il candidato senatore del PD ricorda il suo impegno "da singolo cittadino" in favore della "promozione della cultura" e "del settore produttivo". Obiettivi che, spiega, intende perseguire anche una volta in Parlamento. "Dobbiamo affrontare seriamente e a fondo i temi dell’integrazione, della partecipazione attiva e dei valori dell’associazionismo. Io provengo da questo mondo, da questa esperienza. Da anni mi dedico attivamente alla difesa di ogni cosa che porti con sé il "marchio italiano", il made in Italy. Parlo di storia, cultura, arte ed economia italiana e spendo ogni minuto della mia giornata per promuoverla ed offrirla a chiunque voglia abbeverarsi di italianità".
"Sventolo alta la bandiera dell’associazionismo perché è la casa che mi accoglie da quando ero giovane nella Federazione Agraria Argentina, fondata dagli italiani Netri e Piacenza, e poi nelle Società italiane", prosegue Minetto. "Credo profondamente nella forza dell’associazionismo. Mi ispira, mi dà forza, mi fa sentire parte di un ingranaggio meraviglioso che è la socialità, il rispetto dei valori, delle diversità e tutto questo ci ha permesso da realizzare una squadra incredibile".
"Queste sono le passioni che condivido con voi e che sono il motore della mia azione", afferma ancora Minetto, che nel "viaggio straordinario e meraviglioso" che sarà il suo impegno politico intende portare con sé "il bagaglio dell’amicizia, dell’esperienza, delle idee e il ricordo perenne dei miei antenati che sono venuti in Argentina cercando lavoro ed un futuro".
Quindi, riassumendo "in poche parole chiave" il suo progetto politico, José Francisco Minetto così si esprime: "il cittadino italo-latinoamericano come origine e fine di ogni decisione; immigrazione e integrazione; associazionismo e formazioni sociali; enti e politica locale come risorsa; cultura, produzione ed economia; e la storia dell’Italia e degli immigranti come sfida del futuro".
"Sono pronto ad imparare e lavorare per il nostro futuro", conclude. "Questo è il mio pensiero, questo sono io". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi