PORPIGLIA (GENTE D’ITALIA) RINGRAZIA L’AMBASCIATORE PICCATO

PORPIGLIA (GENTE D’ITALIA) RINGRAZIA L’AMBASCIATORE PICCATO

MONTEVIDEO\ aise\ - “Egregio Ambasciatore, La ringrazio innanzitutto per il Suo augurio per questa nostra nuova avventura che altro non è che il proseguimento di un lavoro iniziato quasi 20 anni, nel 1999”.
Mimmo Porpiglia, fondatore e direttore del quotidiano “Gente d’Italia”, ringrazia l’Ambasciatore d'Italia a Montevideo Gianni Piccato, dal quale ha ricevuto una lettera di auguri in occasione della sua nuova avventura editoriale.
“Da allora a oggi – continua Porpiglia - niente è cambiato nella filosofia de “La Gente d’Italia”. Siamo sempre stati indipendenti e continueremo a esserlo. Se necessario, anche scomodi, perché questo quotidiano è nato per essere il paladino dei lettori, i nostri unici veri interlocutori, e senza di loro oggi non saremmo al fianco di uno dei giornali più importanti di tutto il Sudamerica, “El Pais” appunto.
Il nostro obiettivo resta quello di essere i referenti degli italiani d’America, dare a loro quelle risposte che non possono trovare altrove proprio per l’unicità di un giornale che, passo dopo passo, è riuscito a trovare uno spazio importante nel mondo dell’editoria. "Un fenomeno, quello de “La Gente d’Italia”, che andrebbe studiato" ha scritto qualche anno fa Raffaele Lo Russo, segretario della Federazione internazionale della Stampa. Ci siamo sempre reputati equilibrati nei giudizi e garbati nei toni, ma allo stesso tempo abbiamo alzato la voce quando c’è stato il bisogno di farlo. E anche ora che si è iniziata questa nuova fantastica sfida, continueremo a farlo. Grazie ancora per il suo “in bocca al lupo”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi