PORTOFINO INTERNATIONAL FESTIVAL: IN LIGURIA SI CELEBRA LA GRANDE MUSICA ITALIANA

PORTOFINO INTERNATIONAL FESTIVAL: IN LIGURIA SI CELEBRA LA GRANDE MUSICA ITALIANA

PORTOFINO\ aise\ - Nasce ad opera del baritono Franco Cerri il Portofino International Festival. La genesi è cominciata, come lui stesso racconta, esattamente un anno fa, durante un concerto che l’ha visto protagonista nella suggestiva località ligure.
“In quel contesto – racconta Cerri – il risultato fu talmente bello che decisi di creare un Festival che celebrasse la bellezza di uno spicchio della nostra Italia e di tutte le eccellenze che hanno reso l’Italia il Paese più affascinante del mondo.".
Ma l’intuizione del baritono non si è fermata qui: la sua intenzione, infatti, è stata sin da subito quella di creare un evento a 360°, affiancando alla musica d’arte le altre espressioni dell’eccellenza italiana, come la moda e il cibo.
Alla sua prima edizione, il Festival promette di distinguersi come un appuntamento esclusivo e di altissima qualità, “un progetto – secondo le parole di Cerri - che mira a far diventare il Portofino International Festival una delle realtà più raffinate, mondane ed esclusive tra le rassegne musicali italiane e, al contempo, un'occasione per valorizzare i grandi talenti italiani e, in particolare, quelli della nostra Liguria.". L’obiettivo è quello di contribuire a riportare le eccellenze italiane a essere protagoniste nel panorama internazionale.
"Per fare tutto ciò mi sono contornato di eccellenti collaboratori, tra cui il maestro Marco Guidarini che mi darà una mano come consulente musicale.".
Si parte il 4 luglio, con il Concerto di apertura dell’orchestra del Teatro del Giglio di Lucca diretta da Gianluigi Dettori, che eseguirà il concerto numero due “La campanella“ di Nicolò Paganini.
Nella seconda parte l'Ouverture dalla Gazza ladra di Gioachino Rossini e la Sinfonia detta “L’Italiana” di Felix Mendelssohn.
Solista Masha Diatchenko, che per l’occasione indosserà un abito della linea Ultrachic dello stilista milanese Diego Dossola e i gioielli della storica gioielleria Cicala.
Giovedì 19 Luglio ci sarà invece la presentazione, presso la Galleria Portofino, del Libro “Gulda in viaggio verso Praga”, Il Melangolo, con la partecipazione dell’autore Marco Guidarini.
Mercoledì 8 agosto il programma sarà dedicato principalmente al compositore genovese Nicolò Paganini e alla presentazione del disco a lui dedicato, con la partecipazione dei musicisti Enrico Bronzi al violoncello, Giulio Plotino al violino e Matteo Mela alla chitarra.
Lunedì 20 agosto, Giovanni Scaglione al violoncello eseguirà la Suite di Bach per violoncello solo numero I, III, VI.
Mercoledì 5 settembre Dado Moroni al pianoforte e Max Jonata al sassofono eseguiranno “Un viaggio da Duke Ellington a Stevie Wonder con una simpatica incursione in Paganini”. (aise) 

Newsletter
Archivi