RIUNITO IL COMITES DI TEL AVIV

RIUNITO IL COMITES DI TEL AVIV

TEL AVIV\ aise\ - Viene pubblicato il verbale della riunione del Comites di Tel Aviv che ha avuto luogo il 2 febbraio scorso. Tra i vari argomenti affrontati, non poteva mancare quello delle elezioni politiche del 4 marzo.
Da quanto si legge nel verbale, gli italiani iscritti all’Aire riceveranno il plico elettorale a domicilio entro il 15/2. Dal 18/2, in caso di mancato recapito, sarà possibile richiedere al consolato un duplicato. La scheda elettorale con il voto dovrà pervenire al consolato entro le ore 16 dell’1/3. Lo stesso si applica anche a coloro che si trovano temporaneamente all’estero, nei termini previsti dalla legge, che abbiano comunicato entro il 31/1 al proprio comune italiano di residenza l’intenzione di votare all'estero per corrispondenza. È stato toccato anche il tema pensioni e in merito si dà notizia che il nuovo contatto presso il Bituach Leumi di Gerusalemme, competente per l’integrazione dei contributi versati all’Inps, é Kfir Amon, tel. 026463066, che sostituisce il sig. Sasporta, fin ora delegato all’incarico. Sempre in ambito “pensioni”, sarà a breve comunicato il nome del sostituto del sig. Lello dell’Ariccia, che ha finora assistito i cittadini nel disbrigo di pratiche pensionistiche e fiscali e che deve terminare le sue attività per sopravvenuti impegni familiari. Altro passaggio di consegne quello tra la consigliera Claudia Amati,che ha condotto semestralmente, per anni, la certificazione di esistenza in vita di dozzine di beneficiari dell’assegno di benemerenza, e Paola Cantori, che ne prende il posto.
Pronto il bilancio consuntivo del 2018, salvo essere in attesa di alcune verifiche sulla gestione con regime a doppia valuta, da effettuarsi con il coordinamento del consolato. Anche quest’anno, come già il precedente, sono stati messi a disposizione da parte del MAECI dei fondi, sia pure in misura minore, a sostegno di Aperikucha.
Da verbale risulta anche la volontà delle consigliere Marina Norsi e Paola Cantori di offrire il proprio contributo, a titolo personale, per la traduzione del progetto da presentare al Misrad HaChinukh e agli enti competenti di Tel Aviv, in vista della realizzazione di un asilo bilingue.
Tra le novità di quest’anno, la possibilità di contattare il consolato tramite WhatsApp (La linea telefonica di emergenza +972544953862 pubblicata sul sito internet dell’ambasciata risponde ora anche a messaggi inviati via WhatsApp).
Degna di nota anche l’attività della consigliera Gemma Oren, il cui impegno ha permesso di salvare dal macero diversi volumi italiani, trovando loro nuova dimora presso il Mo’adon Avnei Chen di Ashdod. L’impegno personale per il trasferimento della biblioteca é stato premiato con un meritato riconoscimento ufficiale rilasciato alla Oren dalla direttrice del centro, Linda Kadosh.
Per quanto riguarda le tappe israeliane dell’imminente Giro d’Italia, il console Manniello ha anticipato che queste saranno accompagnate da alcune cerimonie ufficiali. Prevista anche l’inaugurazione di un monumento dedicato al campione Gino Bartali, giusto tra le nazioni, nel centro-nord del paese.
Tra le molte attività di cui si è discusso durante la riunione, la consigliera e vice presidente del Comites Angelica Calò ha annunciato che porterà in tournée in Italia in primavera, con la compagnia teatrale multietnica Beresheet, da lei fondata e diretta, un nuovo spettacolo incentrato sulle leggi razziali istituite nel 1938 in Italia. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi