SERVIZI CONSOLARI, INTERVISTE E ANNIVERSARI SULLA STAMPA ITALIANA ALL’ESTERO

SERVIZI CONSOLARI, INTERVISTE E ANNIVERSARI SULLA STAMPA ITALIANA ALL’ESTERO

ROMA – focus/aise – Ricchi di notizie, come sempre, i giornali italiani all’estero. Molto spazio, nella settimana appena trascorsa, ai servizi consolari: ne ha parlato il sottosegretario agli esteri Ricardo Merlo in una intervista a London One Radio e riportata da “l’ItaloEuropeo” di Philiph Baglini. Ne ha scritto Marco Basti nell’editoriale di apertura del nuovo numero della Tribuna Italiana, quindicinale di Buenos Aires.
Tra le notizie di “Gente d’Italia”, quotidiano a Montevideo, molto spazio alle associazioni regionali in Uruguay: i 46 anni dell’Associazione abruzzese e i nuovi progetti di quella veneta, con le interviste ai protagonisti sono tra le notizie pubblicate dal giornale diretto da Mimmo Porpiglia.
Rimaniamo in Sud America per le drammatiche notizie dal Venezuela: sulla “Voce d’Italia” di Mauro Bafile la notizia e le prime ricostruzioni dell’ennesimo sequestro ai danni di un connazionale finito in tragedia. A morire è Elio Simonelli, commerciante molto apprezzato in seno alla collettivitá di Maracay.
Di “fattorie verticali” scrive, invece, “Dubaitaly”, portale italiano degli Emirati, nazione che importa l’80% di ortaggi. Il trasferimento dell’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) ad Amsterdam continua a far discutere e questa volta non in Italia: secondo 31mag.nl, portale italiano diretto ad Amsterdam da Massimiliano Sfregola, il 30% del personale dell’Ema non si trasferirà nei Paesi Bassi. Case troppo care per i funzionari e zero scuole europee per i loro figli tra i motivi del flop. È proprio l’Ema, in una nota, a dichiarare che “l’agenzia perderà più personale di quanto originariamente previsto”. (focus/aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi