SLOVACCHIA: DOMANI A ŠAMORÍN L’OMAGGIO AI CADUTI ITALIANI DELLA GRANDE GUERRA

SLOVACCHIA: DOMANI A ŠAMORÍN L’OMAGGIO AI CADUTI ITALIANI DELLA GRANDE GUERRA

BRATISLAVA\ aise\ - Domani, 1° novembre, si svolgerà come ogni anno la commemorazione dei caduti italiani in terra slovacca presso il cimitero di Šamorín, località a mezz’ora da Bratislava dove sono tumulati 1992 connazionali, deceduti in stato di prigionia dopo la fine della prima guerra mondiale, a causa soprattutto di malattie.
A darne notizia è “Buongiorno Slovacchia”, quotidiano online diretto da Pierluigi Solieri.
Appuntamento alle 15:50 davanti all’ingresso principale del cimitero. Dopo una breve processione con la banda locale e l’omaggio al monumento a San Floriano, patrono dei vigili del fuoco, le autorità e i cittadini – numerosi i locali che ogni anno recano omaggio agli “ospiti” italiani – si muoveranno verso lo spazio dove sorge il monumento marmoreo ai caduti italiani inaugurato dal presidente Ciampi nel 2002 nel cosiddetto “Quadrante italiano”. Si prosegue poi per un omaggio anche al monumento ai soldati russi caduti sempre nella Grande guerra.
Promotori della cerimonia sono il sindaco Gabriel Bárdos e le autorità del comune di Šamorin, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e le autorità militari italiane competenti. Presenti anche rappresentanti del Gruppo Alpini Slovacchia, che invitano tutti i connazionali a partecipare numerosi. (aise) 

Newsletter
Archivi