SVILUPPO PROFESSIONALE PER IL COLLETTIVO TRANSGENDER E TRANSESSUALE: A MADRID ACCORDO TRA CCIS E L’AGENZIA PER L'IMPIEGO DEL COMUNE

SVILUPPO PROFESSIONALE PER IL COLLETTIVO TRANSGENDER E TRANSESSUALE: A MADRID ACCORDO TRA CCIS E L’AGENZIA PER L

MADRID\ aise\ - È stato firmato ieri presso la sede del Comune di Madrid un accordo di collaborazione tra l'Agenzia per l'Impiego del Comune di Madrid, l'Associazione Spagnola dei Transessuali, Transexualia, e la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna. L’accordo, che gode del patrocinio dell’Ambasciata d’Italia in Spagna, prevede l'attuazione di un programma di valorizzazione e sviluppo professionale rivolto a persone transessuali e transgender, con particolare attenzione alle trans femminili, che nasce con l’obiettivo di offrire loro migliori opportunità di formazione e di inserimento nel mercato del lavoro.
L'accordo stabilisce, infatti, meccanismi di collaborazione pubblico-privati tra Comune, associazione e Camera di commercio per sviluppare un progetto a favore di 15 persone transessuali e transgender ad oggi disoccupati, per generare migliori opportunità per un collettivo con particolari difficoltà nell’accesso al mercato del lavoro e che subisce, ancor oggi, gravi discriminazioni.
Nella fattispecie, la Camera di Commercio e Industria Italiana da un lato finanzierà i contenuti della formazione e dall'altro collaborerà nella diffusione del progetto, con l'obiettivo di facilitare l'inserimento lavorativo dei e delle partecipanti nelle aziende associate alla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna.
L'ambasciatore d'Italia, Stefano Sannino, il sindaco di Madrid, Manuela Carmena, e il delegato dell'Area di Governo per l'Uguaglianza, i Diritti Sociali e l’Impiego, Marta Higueras, hanno assistito alla firma dell’accordo siglato da Belén García Díaz, gerente dell'Agenzia per l'Impiego del Comune di Madrid, Marco Silvio Pizzi, presidente della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna e Cristina Jiménez, segretario di Transexualia.
L'ambasciatore Sannino, in particolare, ha sottolineato che "l'accordo si inserisce nella linea d'azione dell'Ambasciata volta a rafforzare la collaborazione degli attori del “Sistema Italia” con le istituzioni locali, anche a favore di progetti di carattere sociale". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi