"TESORI RECUPERATI" IN MOSTRA AL KUNSTHISTORISCHES MUSEUM DI VIENNA

"TESORI RECUPERATI" IN MOSTRA AL KUNSTHISTORISCHES MUSEUM DI VIENNA

VIENNA\ aise\ - Sotto gli auspici della Presidenza italiana dell'OSCE e con la partecipazione del Corpo dei Carabinieri, si è aperta ieri, 30 maggio al Museo di Storia dell'Arte di Vienna (Kunsthistorisches Museum), la mostra "Tesori recuperati".
L’esposizione, che sarà aperta fino all'8 luglio, è dedicata al lavoro dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale e al ruolo della diplomazia nel contrasto ai traffici illeciti di beni culturali.
"Tesori recuperati" consta di 21 tra opere d'arte e reperti archeologici illegalmente trafugate e successivamente recuperate dai Carabinieri. Oltre alle opere in esposizione, la mostra illustra le indagini dei Carabinieri e gli sforzi diplomatici del Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che hanno condotto al recupero degli artefatti dalla criminalità organizzata o da acquirenti illeciti.
A livello mondiale, secondo l'INTERPOL, il volume complessivo degli scambi illeciti in questo ambito ammonta a circa 6 miliardi di dollari all'anno, parte dei quali volti al finanziamento di attività terroristiche. Aumentare l'attenzione e la cooperazione tra forze di polizia per il contrasto a questi traffici, di cui l'area mediterranea è da sempre teatro, è una priorità della Presidenza italiana dell'OSCE. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi