UN ITALIANO ECLETTICO NEL SUD DELLA CINA

UN ITALIANO ECLETTICO NEL SUD DELLA CINA

ROMA\ aise\ - Dal 27 agosto, sulla pagina Facebook del Consolato di Canton è stata inaugurata una serie di post dedicata agli italiani nel Sud della Cina che si sono distinti per qualche ragione. Nell’ultimo, postato proprio oggi, si parla di Cristiano Varotti, arrivato nel 2011 a Changsha per gestire l’ufficio di rappresentanza della Regione Marche (i due territori sono uniti da accordo di gemellaggio), e in seguito rimasto in Hunan, dove risiedono pochissimi italiani e dove il giovane ha avviato una variegata attività di consulenza per lo sviluppo di relazioni istituzionali e business development per aziende italiane e cinesi.
Nel 2013 ha fondato Meilin Consulting ed è stato nominato rappresentante per le relazioni internazionali della Provincia dello Hunan. Da alcuni anni lavora con Huayi Brothers Film & Culture City per la creazione, a Changsha, di una città italiana ormai prossima all’inaugurazione che ospiterà oltre 30 progetti commerciali italiani tra cui ristoranti, botteghe artigiane, caffetterie, scuole di cucina. Collabora, inoltre, con HEPT Co., Ltd (JV in Cina del gruppo HERA) in funzione di consulente per la gestione delle relazioni governative. È complicato definire con un unico termine la professione di Cristiano Varotti, sicuramente è un italiano che ama l’avventura e le sfide. Se vi capiterà di incontrarlo rimarrete stupiti dalla sua personalità così simile a quella dei grandi esploratori italiani del passato. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi