VIVACISSIMO JAZZ: A BUENOS AIRES IL "PLANET EARTH" DI GIOVANNI GUIDI

VIVACISSIMO JAZZ: A BUENOS AIRES IL "PLANET EARTH" DI GIOVANNI GUIDI

BUENOS AIRES\ aise\ - Nuovo appuntamento a Buenos Aires con il ciclo Vivacissimo Jazz, organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura. Domenica 26 agosto, alle ore 18.00, in scena presso la Usina del Arte ci sarò Giovanni Guidi con il concerto Piano solo "Planet earth".
Giovanni Guidi affronta la dimensione del piano solo per esprimere appieno la sua inventiva e la sua poliedrica personalità. Intimo e raccolto, scarno e sontuoso, lirico e dissonante, sensuale ed ironico, così si potrebbe descrivere il suo pianismo. Un pianismo che deriva da Evans, Bley, Jarrett e Tristano, ma che largamente assimilato si è trasformato in un linguaggio estremamente personale e creativo.
Il pianista umbro si cimenta con composizioni originali e con brani presi in prestito da Brian Eno, Tom Waits, Osvaldo Farres, Leo Ferrè e brani della tradizione jazzistica.
Nato nel 1985 a Foligno e notato da Enrico Rava ai seminari di Siena Jazz, Giovanni Guidi ha cominciato a 19 anni a far parte dei suoi gruppi.
Oggi è leader di vari progetti, come il trio con Thomas Morgan e Joao Lobo con cui ha inciso due album per la prestigiosa ECM, un quintetto con Francesco Bearzatti e Roberto Cecchetto, un trio elettrico con Joe Rehmer e Federico Scettri ed altri progetti che dirige insieme a musicisti come Enrico Rava, Matthew Herbert, Gianluca Petrella, Louis Sclavis, Gerald Cleaver, Daniele Di Bonaventura, Luca Aquino e Michele Rabbia.
Si è esibito nei più importanti festival e teatri in giro per il mondo: da New York, Chicago e San Francisco a Buenos Aires, Santiago del Cile, Rio De Janeiro, San Paolo e Salvador de Bahia; e poi Toronto, Montreal, Hong Kong, Jakarta, Tokyo, Seul, Mumbai, New Delhi, Istanbul, Berlino, Londra, Atene, Bucarest... (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi