VIVERE IN COREA DEL SUD: LE RACCOMANDAZIONI DELL’AMBASCIATA AI CONNAZIONALI

VIVERE IN COREA DEL SUD: LE RACCOMANDAZIONI DELL’AMBASCIATA AI CONNAZIONALI

SEOUL\ aise\ - Comunicare ogni modifica o cambiamento: di nome, sesso, data di nascita, nazionalità, ma anche numero, data di rilascio e di scadenza del passaporto. Questo l’obbligo di tutti gli stranieri residenti in Corea del Sud sancito dall’articolo 35 dell’Immigration Act.
A ricordarlo agli italiani, oggi, è la nostra Ambasciata a Seoul, che, in una nota, ricorda termini e condizioni previsti dal Ministero della Giustizia della Repubblica di Corea.
Tutti gli stranieri residenti in Sud Corea devono registrare ogni modifica relativa a nome, sesso, data di nascita, nazionalità e numero di passaporto/ data di rilascio del passaporto/ data di scadenza del passaporto al Capo dell’Ufficio Immigrazione (Chief of the Immigration Office) del quartiere della residenza.
Questa registrazione deve avvenire entro 44 giorni dalla data di rilascio del nuovo documento. Nel caso mancanza di rispetto di tale scadenza, verrà imposta una multa di 1 milione di krw.
La registrazione dei cambiamenti dei dati personali (Changes in Alien Registration Matters) può essere effettuata tramite il servizio on-line del sito: www.hikorea.go.kr o via fax (1577-1346) o presso gli sportelli dell’Ufficio Immigrazione. I documenti necessari per la registrazione dei dati sono le fotocopie del nuovo passaporto e la “Alien Registration Card”.
Per quanto riguarda il cambio dell’indirizzo di residenza, ricorda ancora l’Ambasciata, il cittadino straniero è obbligato a registrare il nuovo indirizzo presso il comune di residenza entro i 14 giorni dalla data del cambiamento.
Infine, per la registrazione di un neonato straniero nato in Corea, per ottenere il permesso di soggiorno (Status of Stay), si deve presentare un modulo debitamente compilato presso l’Ufficio Immigrazione entro i 90 giorni dalla nascita.
L’Ufficio Immigrazione risponde al numero di telefono 1345. (aise) 

Newsletter
Archivi