AFFAIRE SALVINI-SAVOINI: UNGARO (IV) INTERROGA IL GOVERNO

AFFAIRE SALVINI-SAVOINI: UNGARO (IV) INTERROGA IL GOVERNO

ROMA\ aise\ - “Quanto descritto dalla trasmissione Report su Rai3 anche nella seconda puntata di ieri sera, getta un'ombra grave ed eloquente sull'operato e la fedeltà alla Repubblica del Ministro e Vice Presidente del Consiglio pro tempore, Senatore Matteo Salvini”. Questo sono le parole dell’On. Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva eletto nella Circoscrizione Estero Europa, riguardo l’affaire Salvini-Savoini e i presunti finanziamenti illeciti provenienti dalla Russia alla Lega.
“Il Segretario Federale della Lega Salvini – continua il deputato - ha negli anni trasformato un partito antimeridionale e secessionista in un movimento sovranista paneuropeo, che pur registrando gravi problemi di bilancio, finanzia ampie e costose campagne social che alimentano paura, razzismo e populismo. Contatti e relazioni politiche in cui Salvini e la Lega emergono come assi portanti di un progetto internazionale che punterebbe alla destabilizzazione dell’Unione Europea, proprio per tramite di paese fondatore quale è l'Italia. Da ultimo si evince da quanto descritto dall'inchiesta di Report un uso privatistico di fondi per la diretta collaborazione del Viminale per social media manager e campagne social riconducibili alla “Bestia” della Lega e non per fini istituzionali. Per queste ragioni – conclude Ungaro - ho presentato, con i colleghi Migliore e Librandi, un’interrogazione al Governo affinché si chiarisca l’operato del Senatore Salvini e i rapporti tra Italia e Russia durante il passato Esecutivo”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi