CELLULARI BANDITI DAI RISTORANTI – DI MARCO LUCCHI E DARIO CASTALDO

CELLULARI BANDITI DAI RISTORANTI – di Marco Lucchi e Dario Castaldo

MELBOURNE\ aise\ - “Un noto ristorante di Sydney ha deciso di unirsi ad una tendenza internazionale bandendo iPad e iPhone, ma è andato oltre: proibisce anche libri da colorare e giochi da tavolo. Pazar Food Collective, un ristorante fusion turco-messicano di Canterbury, nella zona sud occidentale di Sydney, vuole che i genitori "si impegnino a star con i loro figli" e che le famiglie siano "coinvolte con il cibo e l'esperienza del pasto". Il proprietario di Pazar, Attila Yilmaz, è ricorso ai social media dopo che i bambini di una famiglia hanno imbrattato con pennarelli e pastelli i tovaglioli e il tavolo”. Così scrivono Marco Lucchi e Dario Castaldo, autori del servizio pubblicato da Sbs Italian, lo Special Broadcasting Service che trasmette in italiano tutto il giorno programmi radiotelevisivi in italiano in tutta l’Australia.
“Mi hanno detto: "che vuoi farci, sono solo dei bambini", ha dichiarato Attila al Sydney Morning Herald. "È vero che siamo lì anche per pulire, ma esistono anche la decenza e il rispetto".
Non è la prima volta che un ristorante di Sydney vieta i telefonini al tavolo: Bistecca, un locale in pieno centro, chiede ai clienti di consegnare i loro telefoni al momento dell'ingresso, nel tentativo di consentire ai commensali di "comunicare fra di loro".
E il ristorante Contact Bar and Kitchen di Woolloomooloo offre addirittura un bicchiere di vino gratuito a tutti i clienti che non usano il telefono per l'intera durata del pasto.
Attila Yilmaz, che ha due figli, si augura che il divieto non scoraggi le famiglie dal mangiare nel suo locale, ma semplicemente impedisca ai clienti di trattare il ristorante come se fosse "la sala da pranzo di casa".
Frankie and Benny's, una catena di ristoranti in stile "italo-americano" nel Regno Unito, ha introdotto una iniziativa nei suoi 250 punti vendita incoraggiando i genitori a mettere via i cellulari e a parlare invece ai loro figli.
I clienti che consegnano i loro telefoni allo staff prima del pasto saranno premiati con cibo gratis per tutti i bambini di età inferiore a 14 anni. Se si rivelerà popolare, l'iniziativa diventerà permanente.
In un sondaggio commissionato da Frankie e Benny's, oltre il 70% dei bambini ha dichiarato di volere che i genitori passassero meno tempo al telefono. Uno su 10 ha addirittura nascosto il cellulare di un genitore per attirare la sua attenzione”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi