"COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO: L'APPROCCIO ITALIANO": IL VICE MINISTRO DEL RE IN QATAR

"COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO: L

ROMA\ aise\ - Il Vice Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Emanuela Claudia Del Re, ha tenuto ieri in Qatar una conferenza sul tema "Cooperazione allo sviluppo: l'approccio italiano".
Organizzato da Education Above All Foundation (EAA) e Georgetown University in Qatar, in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia a Doha, il convegno ha visto la partecipazione di studenti, docenti e professionisti che lavorano nello sviluppo internazionale.
Nel suo intervento, Del Re ha parlato delle sfide attuali e future della cooperazione internazionale, evidenziando la sua visione di "sviluppo condiviso".
"Il nostro obiettivo", ha affermato, "è quello di creare un rapporto donatore-beneficiario bidirezionale, invece che unidirezionale, così da costruire con i nostri partner un rapporto privilegiato”, fondato su “valori condivisi in grado di generare benefici reciproci e soluzioni strutturali a lungo termine".
In questo senso, Del Re ha illustrato le migliori pratiche italiane e parlato della riforma del sistema italiano della cooperazione allo sviluppo.
Il viceministro ha quindi approfondito il tema della “sfida pressante” dei conflitti e delle migrazioni e il ruolo positivo delle comunità della diaspora nel collegare paesi di origine e paesi di residenza. Del Re ha anche chiesto un maggiore coinvolgimento del settore privato nelle strategie e nei programmi di cooperazione allo sviluppo, lodando la leva del settore privato per l'inclusione sociale ed economica.
Quanto a specifiche priorità tematiche, il Vice Ministro ha confermato che "l'Italia considera l'istruzione uno dei principali obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite” e che spera di “sviluppare ulteriormente i partenariati in questo campo con il Qatar". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi