EMILIA ROMAGNA SCATENATA

EMILIA ROMAGNA SCATENATA

ROMA – focus/ aise - È terminata ieri in Germania, a Monaco di Baviera, la promozione in Europa dell’offerta turistica dell’Emilia Romagna per l’anno 2019. Sono stati 27 gli operatori turistici regionali presenti alla rassegna fieristica F.RE.E, ospitati in uno stand coordinato da Apt Servizi Emilia Romagna in area Enit dove, nel desk istituzionale, sono presenti anche le Destinazioni Turistiche regionali: Bologna-Modena, Emilia e Romagna. F.RE.E è la principale rassegna fieristica dedicata alle vacanze della Germania meridionale, con le sezioni “Viaggi e Turismo”, “Sport e Tempo libero”, “Outdoor ed Escursionismo”, “Salute e Benessere”, “Nautica e Sport acquatici”, “Caravan e Roulotte”. Nello strategico mercato turistico tedesco (nel 2018 gli arrivi di turisti tedeschi in Regione sono aumentati del +0,6%) la presenza regionale a F.RE.E sarà un’importante occasione, per gli operatori presenti, per illustrare le proposte-vacanza 2019, promuovere i grandi appuntamenti regionali in calendario, stabilire contatti con tour operator e media tedeschi (già in programma anche incontri con il magazine "Roadbike", la rivista di settore "Fitness Magazin", la Radio della Baviera "Bayerischer Rundfunk"). A Monaco è stato presente anche il Presidente di Apt Servizi Emilia Romagna Davide Cassani che il 20 febbraio, ospite del palco allestito dagli organizzatori all’interno dei padiglioni di fiera, ha presentato la ricca offerta turistica bike dell’Emilia Romagna. A proposito di Roma, l'imperatore Augusto diceva: “Ho trovato una città di mattoni e la lascio di marmo”. Quel marmo, capace di concentrare in un respiro di magnificenza sacro e profano, proveniva da Luna (oggi Luni). Fondata nel 177 a.C come avamposto romano, la città ligure fu decantata persino da Dante Alighieri, nella Divina Commedia (Paradiso, XVI, 73-79).
Ed è proprio il marmo lunense (l’attuale marmo di Carrara) uno dei protagonisti della 25° edizione di Mercanteinfiera, la kermesse internazionale dedicata all'antiquariato, modernariato e collezionismo vintage (circa 1000 espositori) che aprirà i battenti sabato 2 marzo alle Fiere di Parma, per concludersi domenica 10. La mostra collaterale dal titolo “Storie della città di Luna. Frammenti di vita all’ombra di Roma”, realizzata in collaborazione con il Polo Museale della Liguria, evidenzia attraverso una serie di straordinari reperti, quanto fosse diffuso, nel periodo imperiale, il marmo, utilizzato come elemento decorativo ed architettonico, per la realizzazione di oggetti di uso quotidiano, dai mortai ai pesi per bilance oppure in ambito religioso. Mercanteinfiera compie gli anni e per celebrare le sue 25 primavere, Domenica 3 marzo dalle 11 alle 17 Poste italiane presenterà in fiera l'annullo filatelico della “cartolina di Mercanteinfiera”. Infine, fino a ieri sette operatori turistici dell'Emilia Romagna si sono trovati a Budapest alla rassegna fieristica Utazas Travel. Le aziende turistiche emiliano romagnole hanno presentato al pubblico ungherese le proposte di vacanza 2019 all'interno dello stand regionale, ospitato in area Enit e coordinato da Apt Servizi Emilia Romagna. L’anno scorso sono stati buoni i flussi turistici dall'Ungheria in Emilia Romagna con arrivi e presenze in aumento, rispetto al 2017, del +4,6% e del +0,6%. Nello stand regionale ci sono state tre degustazioni giornaliere di eccellenze enogastronomiche del territorio: dal Prosciutto di Parma alla Piadina romagnola, dalla Parmigiano Reggiano alla Mortadella di Bologna, allo Squacquerone, a vini regionali. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi