GINEVRA: ACCORDO DI PARTENARIATO TRA SAIG E ORIF

GINEVRA: ACCORDO DI PARTENARIATO TRA SAIG E ORIF

GINEVRA\ aise\ - Lo scorso 28 Gennaio il Coordinatore della SAIG Carmelo Vaccaro ha incontrato rappresentati della Organizzazione Romanda per la Formazione e l’Integrazione Professionale (Orif): Luigi Crispoldi, Responsabile Equipe Professionale, e Davide Giordano, Maitre Socio-Professionale Responsabile del sito di Pont Rouge e Responsabile della MSST à l’ORIF di Vernier. A darne notizia oggi è lo stesso Vaccaro, sottolineando come l’incontro, svolto alla presenza del Console Generale d’Italia a Ginevra, Antonino La Piana, abbia messo le basi su una collaborazione duratura tra la SAIG e l’ORIF.
“Questo partenariato – scrive Vaccaro – riempie quelle che sono le prerogative della SAIG che arricchisce le sue collaborazioni sociali, di fatti, dal 1948, Orif, un'associazione senza scopo di lucro, ha la missione di promuovere l'integrazione professionale sostenibile delle persone con problemi di salute. In tal senso, Orif fornisce servizi di osservazione, orientamento, formazione professionale e integrazione in un contesto in cui vengono difesi valori come l'etica, il rispetto e la fiducia”.
L’ORIF è nato nel 1948 nel Cantone Vodese.
All'epoca, spiega Vaccaro, “la creazione di una struttura la cui missione era quella di fornire accesso al mondo del lavoro alle persone con disabilità era una novità. Quella che sarebbe diventata una grande organizzazione di servizi di riabilitazione professionale nella Svizzera romanda era presieduta dal Dr. Placide Nicod. Questo medico di Losanna ha dato gli impulsi originali che hanno fondato l'identità dell'Orif. I suoi servizi sono offerti a persone provenienti da tutti i cantoni francofoni, ma anche dai cantoni di lingua tedesca. Contando le attività svolte e l'importante sviluppo dell'Orif, si può dire senza ulteriori indugi che i fondatori erano visionari”.
Da 70 anni, dunque, Orif “si dedica all'osservazione, alla formazione e all'integrazione socio-professionale di persone con problemi di salute o in difficoltà. Inaugurato più di 10 anni fa, nell’agosto 2007, con il sostegno della FMB (Fédération genevoises des métiers du bâtiments), il sito di Vernier è dedicato principalmente alla formazione professionale dei giovani con difficoltà di apprendimento. L’Orif di Vernier offre circa 100 posti di formazione iniziale per i giovani, 15 posti di orientamento/valutazione per adulti, 3 posti di reinserimento per adulti e gestisce il ristorante “Sur le pont” situato al settimo piano del palazzo di pont rouge 4 – 1213 Petit-Lancy , nonché la caffetteria IFAGE nel cuore di Ginevra. Orif crea e gestisce le strutture adeguate e sviluppa ogni misura di integrazione socioprofessionale per l'esecuzione dei mandati affidatigli dai partner socioeconomici”.
“A tal fine, - riporta Vaccaro – i suoi compiti principali sono: creare e gestire strutture adeguate alla realizzazione della sua missione; sviluppare qualsiasi misura a favore dell'integrazione socioprofessionale; svolgere i mandati affidatigli dalle parti socioeconomiche; partecipare alla politica sociale; collaborare con la comunità imprenditoriale”.
La SAIG, conclude Vaccaro, “è sicura che con questo partenariato potrà valorizzare i valori culinari italiani attraverso due eventi in programma: la cena di premiazione delle eccellenze italiane nella Svizzera Romanda e la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi