INAUGURATO A WUHAN L'ISTITUTO ITALO-CINESE: IL PRIMO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE DELLA SAPIENZA IN CINA

INAUGURATO A WUHAN L

PECHINO\ aise\ - Il 26 aprile, contemporaneamente al forum internazionale di Pechino dei Paesi aderenti alla Nuova Via della Seta, al quale ha partecipato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, è stato inaugurato a Wuhan l'Istituto italo-cinese, istituzione universitaria creata in Cina dalla Sapienza Università di Roma e dalla Zhongnan University of Economics and Law di Wuhan, una delle sole sei università cinesi che possiedono la cosiddetta "doppia eccellenza".
L'Istituto, interamente finanziato dalla parte cinese, aprirà a settembre il primo corso di laurea magistrale della Sapienza in Cina in European Studies, Private comparative Law. Rilascerà il titolo di studio Sapienza agli iscritti cinesi e i corsi, interamente in inglese, si svolgeranno presso la ZUEL a Wuhan.
L'inaugurazione si è svolta alla presenza delle massime autorità accademiche dei due Atenei, in primo luogo dei due magnifici rettori, Eugenio Gaudio per la Sapienza e Yang Canming per la Zuel. Erano presenti, inoltre, per la Sapienza il prorettore alle Relazioni internazionali Bruno Botta, il delegato per la Cina Federico Masini, il presidente del Corso di Laurea in Cina, Luca Di Donna, il professore emerito di diritto romano ed iniziatore dell'esperienza del diritto romano in Cina, Sandro Schipani, ed Oliviero Diliberto, docente anch'egli di diritto romano alla Sapienza, designato preside del neonato Istituto universitario italo-cinese.
L'iniziativa, di straordinaria importanza, si inserisce, nel campo culturale e scientifico, nella cooperazione tra i due Paesi inaugurata lo scorso mese con la visita in Italia del presidente Xi Jinping, in occasione della adesione italiana alla Nuova Via della Seta. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi