LA GIORNATA DELLA MEMORIA A COPENAGHEN

LA GIORNATA DELLA MEMORIA A COPENAGHEN

COPENAGHEN\ aise\ - Anche la comunità italiana a Copenaghen ha celebrato la Giornata della Memoria. Martedì scorso, 29 gennaio, l’Istituto Italiano di Cultura ha ospitato la cerimonia che quest’anno è stata dedicata a Primo Levi, nel centenario della sua nascita.
L’evento, organizzato dalla Società Dante Alighieri di Copenaghen in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e con l’Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen, ha visto la partecipazione della professoressa Pia Schwarz Lausten del dipartimento di italianistica dell’Università di Copenaghen, sostenuta da un gruppo di studentesse del suo corso.
Ad introdurre la serata è stato l’Ambasciatore d’Italia Luigi Ferrari che nel suo discorso ha evidenziato l’importanza della memoria e del ricordo della Shoah.
La professoressa Lausten ha effettuato un’analisi dettagliata e approfondita della figura e della storia di Primo Levi sottolineando e contestualizzando i temi chiave dell’autore. La presentazione di Schwarz Lausten è stata accompagnata dalla lettura a due voci in lingua italiana e danese, da parte delle sue studentesse, di una serie di brani selezionati dall’opera "Se questo è un uomo".
La serata, moderata da Giulia Del Grande della Società Dante Alighieri, si è conclusa con l’intervento della Presidentessa della Società Dante Alighieri di Copenaghen, Pinuccia Panzeri la quale ha calorosamente ringraziato per l’attiva partecipazione in occasione della commemorazione dei tragici eventi accaduti in Europa lo scorso secolo. Infine, i numerosi spettatori hanno avuto l’occasione di interagire e confrontarsi con i relatori della serata durante il rinfresco finale offerto ai partecipanti. (aise) 

Newsletter
Archivi