LA SETTIMANA DEI COMITES

LA SETTIMANA DEI COMITES

ROMA – focus\aise\ - Settimana come sempre intensa quella che ha visto protagonisti i Comitati degli Italiani all'Estero nel mondo.
Sabato, a Eindhoven (Lichttoren), si è tenuto un nuovo appuntamento con il "Workshop Impresa" organizzato dal Comites Olanda. Si è trattato di 8 ore in aula con l'avvocato Paola Cimegotto Venema e il fiscalista Paolo Pavan per capire come creare impresa in Olanda e affinare la gestione dell'impresa nel contesto olandese. I due esperti hanno illustrato aspetti giuridici, economici e fiscali per fare impresa e... sopravvivere a se stessi. L'evento era destinato a chi vuole aprire una piccola realtà imprenditoriale e a chi, già avviato, vuole assicurarsi una gestione efficace della sua impresa.
Si terrà invece domenica 31 marzo, dalle ore 9.30 alle 12.30, presso il Freemans Bay Community Centre di Ponsonby, ad Auckland, la prossima riunione del ComItEs della Nuova Zelanda. Convocata dal presidente Sandro Aduso, la seduta sarà dedicata in apertura alla terribile strage avvenuta a Christchurch il 15 marzo scorso e al cordoglio del ComItEs Wellington e degli italiani in Nuova Zelanda. La riunione sarà aperta ai cittadini italiani e neozelandesi di origine italiana e vedrà la presenza in collegamento Skype di Nicola Comi, capo dell’Ufficio Consolare e incaricato d’Affari presso l’Ambasciata d’Italia a Wellington.
Diversi i temi all’ordine del giorno: si inizierà con un messaggio di solidarietà inviato alla comunità musulmana di Christchurch e la risposta della comunità per proseguire con l’approvazione del verbale della riunione precedente (2 dicembre 2018). E poi: l’approvazione da parte dell’Ambasciata del bilancio consuntivo 2018; la riduzione delle mansioni della Segretaria Amministrativa (AZ si fa carico delle comunicazioni internet, WL e AZ si fanno carico delle agende e verbali delle riunioni); la lettera alla Società Dante Auckland, in cui si ringrazia per l’ospitalità offerta alle riunioni ComItEs nel 2018 e rinnovata per il corrente anno 2019; l’approvazione di una lettera di incarico a Fabrizio Venturini, vicepresidente di Nomit e responsabile dello "Sportello Welcome" attivo presso il Consolato Generale d’Italia a Melbourne, che si è reso disponibile a portare la voce del ComItEs Wellington alla Conferenza Giovani Italiani a Palermo in aprile, in particolare su due progetti in corso riguardanti la modifica dell’accordo WHV e l’accordo di sicurezza sociale e pensionistico tra Italia e Nuova Zelanda.
Durante la riunione si discuterà anche dei progetti avviati dal Comites con un aggiornamento sugli stessi: WHV; Pensioni-sicurezza sociale; ADDII-NZ con un aggiornamento sul lavoro svolto dalla società Litosoft in relazione alle pagine contenenti l’archivio digitale dei documenti sull’immigrazione italiana in Nuova Zelanda; Programma radio Ondazzurra; Patronato INAS NZ e sportello CAF.
“What does Brexit mean to you?” è infine il tema del concorso culturale che il Comites di Londra ha lanciato in partnership con la campagna “Take a break from Brexit” per raccontare, attraverso il linguaggio artistico, che effetto avrà la Brexit sulla vita dei cittadini europei residenti nel Regno Unito.
C'è tempo fino al 15 aprile per inviare una foto, un video, un racconto, un fumetto o un'illustrazione che rappresentino l'incertezza di questo momento storico e l'impatto sulla propria vita ai tempi della Brexit. I vincitori verranno premiati nel corso di una serata al Consolato Italiano di Londra.
(focus\aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi