L’AMBASCIATRICE BASILE INAUGURA A MONS LA MOSTRA SU DE CHIRICO

L’AMBASCIATRICE BASILE INAUGURA A MONS LA MOSTRA SU DE CHIRICO

BRUXELLES\ aise\ - "Giorgio De Chirico. Alle origini del Surrealismo belga: Magritte, Delvaux, Graverol" è il titolo dell’importante mostra che l’ambasciatrice d’Italia in Belgio, Elena Basile, inaugura oggi al Musée des Beaux-Arts (BAM) di Mons.
La mostra sarà poi aperta al pubblico dal 16 febbraio al 2 giugno 2019 con il patrocinio dell’Ambasciata.
All’inaugurazione saranno inoltre presenti il sindaco di Mons, Nicolas Martin, l’assessore alla Cultura, Catherine Houdart, e la curatrice dell’esposizione Laura Neve.
La mostra "Giorgio de Chirico. Alle origini del Surrealismo belga: Magritte, Delvaux, Graverol" è il frutto di una partnership tra la Fondazione Giorgio de Chirico di Roma e il Musée e il d'Art Moderne di Parigi e ha lo scopo di stabilire un collegamento con la storia del Surrealismo belga, per mostrare quanto De Chirico sia stato un modello per René Magritte, Paul Delvaux e Jane Graverol.
Senza pretendere di essere una retrospettiva, la mostra presenterà numerose opere che hanno segnato la carriera dell'artista, invitando il pubblico a immergersi nell'universo metafisico di De Chirico, che mantiene ancora intatto il suo carattere enigmatico.
Per presentare questo importante appuntamento culturale, il 18 ottobre l’ambasciatrice Basile aveva ospitato in Residenza un evento di introduzione alla mostra organizzato in collaborazione con la Città di Mons, il BAM e l’Agenzia vallone per le Esportazioni e gli Investimenti (AWEX), riunendo policy-maker, settore pubblico e privato e mondo culturale. (aise\r. moore)


Newsletter
Archivi