LE FESTE E GLI INCONTRI DEGLI ITALIANI NEL MONDO

LE FESTE E GLI INCONTRI DEGLI ITALIANI NEL MONDO

ROMA – focus/ aise – Grande successo per la Festa del Piemonte 2019, svoltasi sabato 6 e domenica 7 luglio a San Pietro Val Lemina, in occasione del 45° anniversario dell'inaugurazione del monumento "Ai Piemontesi nel Mondo" e di piazza Piemonte. Alla cerimonia sono intervenuti importanti ospiti stranieri: da San Francisco, provincia di Cordoba, in Argentina, l'architetto Rafael Macchieraldo, già presidente della Fapa (Federazione delle Associazioni dei piemontesi in terra argentina), progettista e costruttore del “Monumento Nazionale all’Immigrato Piemontese” di San Francisco, accompagnato dalla sorella Ana Maria, oltre ad una delegazione dei piemontesi di Marsiglia (Francia), guidata dalla presidente Mirella Rebaudengo Mestapasqua. A fare gli onori di casa il presidente dell'Associazione Piemontesi nel Mondo, Michele Colombino, e il sindaco di San Pietro Val Lemina, Anna Balangero. È intervenuto il neo assessore regionale all'Emigrazione, Roberto Rosso, che ha portato anche il saluto del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. Presente Giulia Marcon, dirigente regionale del settore Affari Internazionali e Cooperazione decentrata. Il Gruppo Folkloristico della Famija Turineisa, con Gianduja e Giacometta, ha allietato la festa con il suo repertorio popolare piemontese. È stata inaugurata la mostra fotografica "monumenti e radici piemontesi". “Abbiamo raccolto testimonianze di monumenti, piccoli e grandi, che in varie parti del Piemonte e del mondo rappresentano l’emigrazione e i gemellaggi derivati dalle emigrazioni e dalla riscoperta delle radici - spiega Luciana Genero, vice presidente dell'Associazione Piemontesi nel Mondo -. La mostra è composta da 32 pannelli, che rappresentano 52 paesi e città, dal Piemonte all'Argentina, dal Brasile alla Francia. È anche stato realizzato un dvd. La raccolta è un "work in progress", aperta a tutto il materiale che ci verrà ancora inviato e che riusciremo ad identificare e raggiungere”. È notizia recente che sarà la foggiana ed ex Miss Italia Manila Nazzaro a condurre la X edizione della festa dei Pugliesi nel Mondo, prestigiosa manifestazione a carattere internazionale, che si terrà sabato 30 novembre 2019 nel Teatro Comunale Fusco di Taranto. L’evento, patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dalla Regione Puglia, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale della Città dei Due Mari, vedrà la presenza di numerosi e illustri corregionali che arriveranno da ogni parte del mondo, oltre a 15 eccellenze pugliesi che vivono in altre Regioni e Paesi, (scelti da una commissione istituzionale formata da ben 18 rappresentanti dei vari organismi) che verranno premiati durante una manifestazione che vedrà anche la partecipazione di vari ospiti e artisti. Infine, nel weekend appena trascorso, i tanti friulani sparsi nel mondo anche quest’anno si sono ritrovati per condividere e dibattere aspetti d’attualità relativi alla presenza friulana all’estero e dei rapporti con la terra d’origine in occasione della XVI Convention e dell’Incontro Annuale dei Friulani nel Mondo, tenutosi a Tolmezzo. È il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo, Adriano Luci, a spiegare la scelta del capoluogo montano: “siamo orgogliosi di aver scelto Tolmezzo per il nostro incontro annuale, perché dalla Carnia sono emigrate migliaia di persone che hanno esportato l’ingegno, la tenacia e la caparbietà in tutto il mondo, distinguendosi per il forte senso del dovere ed attaccamento alla terra natia. Abbiamo deciso di esprimere così la nostra solidarietà per le calamità che hanno colpito la montagna lo scorso autunno”. Ad anticipare la festa, un importante momento venerdì 26 luglio: il Dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Udine ha conferito a Ezio Bortolussi da Vancouver, emigrato da Arzene, imprenditore, socio della Famee Furlane di Vancouver e di Friuli nel Mondo, la Laurea Magistrale ad Honorem in Ingegneria Civile. La cerimonia di conferimento ha avuto luogo a Udine alle 17.00 nell’Aula 3 Marzio Strassoldo in via Tomadini 30/A. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi