LEGGE DI BILANCIO/ CARÈ (IV): 6 MILIONI DI EURO PER LA COMUNITÀ ITALIANA ALL’ESTERO

LEGGE DI BILANCIO/ CARÈ (IV): 6 MILIONI DI EURO PER LA COMUNITÀ ITALIANA ALL’ESTERO

ROMA\ aise\ - “L’impegno comune degli eletti all’estero in Senato ha prodotto un importante risultato con l’emendamento Omnibus alla Legge di Bilancio e lo stanziamento di ulteriori sei milioni di euro nel prossimo triennio aggiunti ai capitoli di spesa, destinati alla Comunità italiana nel mondo”. Con queste parole Nicola Carè, deputato di Italia Viva eletto in Australia, annuncia l’incremento di fondi destinati agli italiani nel mondo.
“Un lavoro di squadra – continua il deputato - di tutti noi rappresentanti delle circoscrizioni estere, da sempre attivi e impegnati verso i nostri connazionali oltre confine e il riconoscimento del potenziale del Softpower italiano”.
“Per Com.It.Es. e C.G.I.E. – spiega ancora Carè - saranno stanziati oltre un milione e mezzo di euro in più, ulteriori risorse per un incremento medio dell’80% rispetto agli anni precedenti”.
Altra vittoria, sempre a parere del deputato di Italia Viva, “si registra con il ripristino del Fondo Cultura”. Saranno previste, infatti, nuove liquidità a sostegno degli enti gestori di corsi di lingua e della cultura italiane. “Un incremento di 500 mila euro, aggiuntivo rispetto al finanziamento a regime previsto per ciascuno degli anni del triennio 2020-22, basilare per supportare l’insegnamento dell’italiano, quarto idioma più studiato a livello internazionale e per valorizzare e promuovere a livello globale le ricchezze del patrimonio storico-culturale del Paese”.
Esprime soddisfazione, dunque, il parlamentare di Italia Viva, per dei risultati che “costituiscono un segnale ben preciso, un passo decisivo verso il riconoscimento del valore e dei meriti dei nostri connazionali all’estero, che tanto contribuiscono al prestigio del Made in Italy e al benessere del Paese”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi