L’ITALIA NEL MONDO

L’ITALIA NEL MONDO

ROMA – focus/ aise - La rivista Comunità Italiana ha ricevuto il premio “Ambasciatori” degli italiani come Noi”, in riconoscimento del 25º anniversario della pubblicazione e della missione di portare la cultura italiana in Brasile, Paese con più di 30 milioni di oriundi.
La targa commemorativa è stata consegnata nel prestigioso Palazzo Giureconsulti, nel centro di Milano, durante l’apertura delle porte dell’inaugurazione della mostra “Nelle Eccellenze dell’Italia, si ritrova il futuro del Paese”. Hanno partecipato diverse autorità e imprenditori, come Michele Geraci, sottosegretario del ministero dello Sviluppo Economico, Mario Boselli, presidente onorario della Camera Nazionale della Moda Italiana, Domenico Zanini, presidente e fondatore dell’azienda Polomarconi.it. Una serie di panelli illustrano uno degli esponenti più importante della cultura italiana. La mostra prende spunto dalle celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, il genio innovativo che ha trascorso gran parte della sua vita a Milano. “Il nostro ambasciatore numero 1 dell’eccellenza italiana” ha detto l’ex deputato, Fabio Porta, uno degli ideatori di questo evento che attraversa le frontiere. Dopo Milano, la mostra andrà a Venezia, Torino, Firenze, Roma, Buenos Aires, Londra, Washington e Toronto. La mostra che ad ogni edizione si arricchisce di informazioni audiovisive, è già stata in Brasile, in 11 città, due anni fa.
Promuovere il patrimonio naturale e culturale della Grecia occidentale, delle Isole Ionie dell’Epiro e della Regione Puglia per migliorare la loro attrattività attraverso sceneggiature cinematografiche. Questo l’intento che sta dietro il progetto CIAK “Common Initiatives to AcKnowledge and valorize tourism potential of the programme area through cinema”, che si inserisce nel solco del più ampio Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014/2020.
È stato infatti pubblicato un avviso pubblico per selezionare 15 sceneggiatori che parteciperanno al workshop itinerante di sceneggiatura tra Italia e Grecia. Dei 15 sceneggiatori selezionati, 5 dovranno provenire dalla Regione Puglia e 5 da una delle regioni greche dell’Epiro, Grecia Occidentale e Isole Ioniche e 5 da altri paesi.
Il workshop di sceneggiatura Greece-Puglia Experience si svolgerà nell’arco di 3 settimane programmate in due diversi periodi: il primo tra maggio e giugno 2019 e il secondo tra settembre e ottobre 2019. Il workshop avrà luogo in tre differenti location: a Corfù, nella regione dell’Epiro e a Bari. Ogni settimana prevede quattro giorni di workshop e un tour finale di 3 giorni nelle località di maggior interesse culturale, storico e fisico vicine alle location. La partecipazione al workshop è gratuita; le spese di trasporto, vitto e alloggio sono coperte dal progetto Ciak. Infine, la conferenza tenutasi lunedì 18 marzo, presso la sede della Rappresentanza della Regione Toscana a Bruxelles, sul tema "Finanziamenti europei diretti: analisi e valutazioni", è stata anche l’occasione, come ha spiegato il Generale della Guardia di Finanza (in congedo) Alessandro Butticé, Presidente della Sezione Bruxelles-Unione Europea dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia (ANFI), nonché Condirettore del quindicinale Più Europei e Vicepresidente per l’Europa dell'Associazione PIUE (Pubblicisti Italiani Uniti per l’Europa) – che assieme al GUS (Giornalisti Uffici Stampa) e alla Rappresentanza della Regione Toscana in Belgio hanno organizzato l’evento - per illustrare l’opera delle della Guardia di Finanza in Garfagnana e a Bruxelles.
Il Direttore dell’Ufficio di Rappresentanza a Bruxelles della Regione Toscana, Enrico Mayrhofer (Tenente di complemento della Guardia di Finanza e socio della locale Sezione ANFI), aveva da tempo manifestato il suo desiderio di far conoscere meglio la Garfagnana, sia in Europa che in Belgio. Una terra forse meno nota di altre, di quella che è una delle più belle e mondialmente reputate regioni d’Italia. E assieme alla Garfagnana, anche ciò che le Fiamme Gialle - come vengono chiamati in Italia tutti gli appartenenti alla Guardia di Finanza - hanno fatto nella Garfagnana e per la Garfagnana. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi