L’ITALIANO A WASHINGTON: ACCORDO PER L’INSEGNAMENTO NELLA CAPITALE USA

L’ITALIANO A WASHINGTON: ACCORDO PER L’INSEGNAMENTO NELLA CAPITALE USA

WASHINGTON\ aise\ - L’Ambasciata d’Italia porta più lingua italiana nelle scuole pubbliche di Washington DC. Italia e District of Columbia, sede amministrativa della città di Washington, hanno firmato un Memorandum d’Intesa (MOA) nel corso di una cerimonia presso la Cancelleria dell’Ambasciata alla presenza della leadership del dipartimento DC Public Schools (DCPS), tra cui Maggie White, Vice Capo dell’Ufficio Inner Core, e Jesse Nickelson, Direttrice per Global Education.
“Si tratta di un altro passo importante per lo sviluppo dei programmi di lingua italiana a tutti i livelli qui negli Stati Uniti”, ha commentato l’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti Armando Varricchio. “Sempre più studenti americani sono interessati all’apprendimento della nostra meravigliosa lingua, e c’è sempre più bisogno di convenzioni come quest’ultima firmata con il DCPS per aumentare l’offerta e per formare nuovi insegnanti”, ha aggiunto.
L’obiettivo specifico del Memorandum è la diffusione della lingua italiana e dei programmi di educazione culturale italiana nella capitale USA.
In particolare, le parti si impegnano ad incrementare le opportunità per l’insegnamento dell’italiano in determinate scuole elementari, medie e superiori, e a tutti i livelli, incluso Advanced Placement (AP); a proporre iniziative supplementari che aumentino sia le nuove che le già esistenti classi di lingua italiana nelle scuole pubbliche di Washington; a collaborare per generare, per studenti ed insegnanti, nuove opportunità di sviluppo professionale, scambi ed ampliamento delle risorse curriculari. (aise) 

Newsletter
Archivi