MEDICINE PER GLI ITALIANI IN VENEZUELA: LEGA NEL MONDO RINGRAZIA GLI ATTORI COINVOLTI

MEDICINE PER GLI ITALIANI IN VENEZUELA: LEGA NEL MONDO RINGRAZIA GLI ATTORI COINVOLTI

ROMA\ aise\ - Dalla scorsa settimana, i connazionali residenti in Venezuela che hanno bisogno di medicinali - che non riescono a trovare nel Paese - potranno ricevere quelli inviati dall’Italia.
Si tratta di un risultato importante, ottenuto – sottolineavano la scorsa settimana da Caracas - dopo un “procedimento lungo e complesso” grazie al quale “l’Ambasciata italiana è riuscita a raggiungere un accordo con le competenti Autorità venezuelane e ad avviare - grazie al sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e in particolare della Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie – il programma di fornitura di medicine a favore dei cittadini italiani residenti in Venezuela, che si trovano nella necessità di disporre delle medesime e nell’impossibilità di reperirle nel paese”.
Per il coordinatore della Lega nel Mondo, Paolo Borchia, a questo risultato hanno contribuito anche referenti del partito.
È quanto si apprende da una nota diramata oggi, in cui “la Lega nel Mondo, tramite il proprio coordinatore Paolo Borchia, ringrazia la Lega per Salvini Premier Venezuela ed il referente locale, Giuseppe Di Cera, che negli ultimi mesi hanno costantemente lavorato al raggiungimento dell'obiettivo; un ruolo di primo piano è stato svolto dalla rappresentanza in Italia della Lega in Venezuela - nelle persone di Chiara Deliso, Lys Golia e Isabella Olivieri - e dalle diverse associazioni italo-venezuelane presenti sul territorio nazionale. Un plauso anche al lavoro svolto dall'onorevole Luis Roberto Lorenzato Di San Martino di Ivrea, eletto della Lega nella ripartizione America Meridionale”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi