MEET FILM FESTIVAL: PER LA PRIMA VOLTA A ROMA LA RASSEGNA INTERNAZIONALE DI CINEMA SULLA SCUOLA E SUI GIOVANI

MEET FILM FESTIVAL: PER LA PRIMA VOLTA A ROMA LA RASSEGNA INTERNAZIONALE DI CINEMA SULLA SCUOLA E SUI GIOVANI

ROMA\ aise\ - Il Meet Film Festival (Movies for European Education and Training) è un punto d’incontro italiano per i cortometraggi, provenienti da tutto il mondo, che interpretano in modo originale i temi del cinema, della scuola, dei giovani, della didattica e della formazione. La sua quinta edizione si terrà per la prima volta a Roma, dal 25 al 27 settembre, con epicentro al Teatro Garbatella in piazza Giovanni da Triora, dove verranno proiettati i 49 film finalisti tra gli oltre 1800 arrivati da più di 100 Paesi di tutto il mondo.
Un lungo lavoro di selezione attuato dall’associazione Meet, ideatrice e organizzatrice del concorso, che verrà valutato dalla giuria del Festival, composta da professionisti del cinema e del mondo della scuola, quest’anno presieduta dal regista, sceneggiatore e produttore romano Gianfrancesco Lazotti.
Sarà la giuria a decretare i vincitori delle quattro sezioni in concorso (Education Europe-sezione A: opere realizzate da scuole europee su tema libero; Youth And Training Europe-sezione A2: opere su scuola, formazione e giovani realizzate da università, associazioni, istituzioni europee o da film-maker indipendenti; Education World-sezione B: opere realizzate da scuole extra-europee su tema libero; Youth And Training World-sezione B2: opere su scuola, formazione e giovani realizzate da università, associazioni, istituzioni extra-europee o da film-maker indipendenti).
"I filmati presentati regalano uno sguardo variegato sul mondo dell’educazione", spiega Claudio Federico, presidente dell’associazione MEET: "da un lato la scuola che riflette su sé stessa e sulle realtà sociali in cui vivono i bambini e i ragazzi, dall’altro il mondo che riflette sui giovani, sull’importanza del loro ruolo e sulle loro possibilità (o impossibilità) di accesso all’apprendimento. Il Festival che è un evento per tutti, non solo per bambini, permette di conoscere anche come i giovani riflettono, attraverso film fatti da loro stessi, sui temi che più li toccano: bullismo, pregiudizi, social network e scuola. Durante il Festival, inoltre, si proietteranno piccole gemme filmiche impossibili da vedere attraverso i consueti media, che narrano il vissuto di giovani, a scuola e non, in India, Bangladesh, Indonesia, Ghana, Uganda, o Europa, Argentina, USA, Australia. Alcuni dei film selezionati ci portano in realtà anche drammatiche, mostrando cosa significa per i ragazzi e ragazze affrontare il diritto alla vita e all’istruzione dentro territori investiti dalla guerra e dalla sopraffazione".
Oltre al Teatro Garbatella numerose saranno le sedi nelle quali si svolgeranno le attività del Festival nel quartiere: l’associazione Zero In Condotta-Film Club in via Caffaro, nella quale verrà fatta una delle due proiezioni dei film finalisti; il Millepiani Coworking di via Odero, dove si svolgeranno incontri e dibattiti con professori, studenti ed esperti del settore cinematografico; la Villetta di via Passino e via degli Armatori, che ospiterà proiezioni serali all’aperto alla presenza degli autori, con le rassegne "Distruzione e Istruzione (bambini e guerra)", "Migrazioni", "Social Media", "I vincitori del Festival". In particolare, la prima offrirà al pubblico romano un’occasione irripetibile di vedere appassionanti storie di minori in Iraq, Siria, Turchia, Palestina, Iran o Afghanistan; nella seconda emergeranno punti di vista di bambini, di insegnanti o di persone anche direttamente investite da questi fenomeni globali; infine, la terza mette in discussione l’utilizzazione attuale degli strumenti social dentro e fuori la scuola e lo fa con grande creatività, mostrando capacità filmiche degne del grande schermo.
Altra sede della rassegna sarà l’Istituto Comprensivo "Piazza Damiano Sauli", che accoglierà la rassegna "Cinema a scuola", una selezione di film realizzati in collaborazione tra scuole e cineasti che, entrando nelle classi italiane, aiutano a sviluppare processi educativi e didattici con nuovi linguaggi. Qui, inoltre, gli alunni parteciperanno a laboratori di Cine-Animazione tenuti dagli esperti di Meet.
L’iniziativa è realizzata all’interno del Piano Nazionale Cinema per le scuole, promosso dal MIUR e dal MiBAC ed ha ottenuto il patrocinio del Municipio Roma VIII.
Il 23 e il 24 settembre, il Festival presenterà la rassegna "Con i bambini", sostenuta dalla impresa sociale omonima attraverso il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, con la proiezione dei film della sezione C (film realizzati all’interno di scuole italiane impegnate nel progetto "RelAzioni a catena") e dei film della rassegna Cinema e scuola. Proiezioni e dibattiti si realizzeranno nei tre istituti partner del progetto: I.C. Via Mar dei Caraibi di Ostia, I.C. M. Calderini - G. Tuccimei di Acilia, I.I.S. De Amicis-Cattaneo di Testaccio.
L'associazione Meet ha al suo attivo la realizzazione di quattro edizioni del Festival "MEET Movies for European Education and Training": a Senigallia nel 2014, ad Alba Julia in Romania nel 2015, a Mazara del Vallo nel 2016, a Plymouth nel Regno Unito nel 2017, realizzate in seno a partenariati progettuali del Programma Erasmus+. In tutti i Festival sono stati attivati workshop di videomaking per studenti e dibattiti su media e didattica, a cui hanno partecipato molteplici stakeholder. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi