PATAMIA (MDL) TRA I CONNAZIONALI IN EUROPA

PATAMIA (MDL) TRA I CONNAZIONALI IN EUROPA

ROMA\ aise\ - Continua l’impegno di Francesco Patamia, vicepresidente del Movimento delle Libertà, per i connazionali all’estero. In particolare, la scorsa settimana Patamia si è recato in Germania, dove ha incontrato alcuni coordinatori di Colonia e Berlino.
Tanti gli appuntamenti in programma in queste settimane. A Stoccarda il vicepresidente MdL incontrerà Alessandra Klots, responsabile locale del Movimento delle Libertà, mentre a Parigi sarà con Gerardo Tanga. A Bruxelles si è già tenuta una riunione con l’ambasciatore Rotondi insieme al responsabile MdL per il Belgio Salvatore Letizia; durante l’incontro si è parlato della sua ulteriore nomina come segretario riorganizzativo del Partito.
Ai diversi incontri, cui "ha partecipato un nutrito gruppo di connazionali che volevano essere informati e coinvolti", si è parlato della situazione politica italiana, delle elezioni di Comites e Cgie, dell’eventualità di elezioni politiche anticipate e della conseguente possibile campagna elettorale.
Parlando di Comites e Cgie, in particolare, l’obiettivo del Movimento delle Libertà è di riuscire a far eleggere suoi rappresentanti in questi organi così vicini agli italiani nel mondo. "I nostri hanno voglia di partecipare", spiega in una nota il presidente MdL, Massimo Romagnoli, "hanno un gran desiderio di contribuire a difendere gli interessi degli italiani all’estero, senza chiedere nulla in cambio". Romagnoli loda anche il lavoro svolto da Francesco Patamia, che "cerca di trasmettere un forte entusiasmo e una grande energia positiva ai nostri connazionali chiedendo loro solo la possibilità di fare politica a favore delle proprie comunità".
Durante gli incontri organizzati da MdL l’aspetto più contrastato emerso nel corso dei dibattiti ha riguardato Forza Italia nel Mondo. "Ho sentito la delusione da parte dei nostri esponenti sul territorio per ciò che riguarda Forza Italia", riferisce Romagnoli. "Si rendono conto che da Roma non arrivano direttive, non c’è una minima organizzazione, l’informazione è inesistente. Ho spiegato loro che bisogna avere pazienza, ma mi è stato risposto che sono anni ormai che assistono a una completa inerzia del Dipartimento Italiani nel Mondo di Forza Italia e vorrebbero essere più seguiti. Si lamentano del fatto che non esista un sito web ufficiale di Forza Italia nel Mondo, che l’attuale coordinatore non lavori a nessuna valida iniziativa. Il loro auspicio, mi hanno riferito, è che presto le cose possano cambiare in positivo, anche in vista di un eventuale voto anticipato".
A Patamia i connazionali residenti in Germania hanno anche espresso il proprio disappunto per la scelta di Matteo Salvini, "il leader più vicino a Forza Italia", di lasciare Palazzo Chigi. "Tutti loro", aggiunge ancora il vicepresidente MdL, "si riconoscono con forza nella visione politica di Berlusconi e non riescono ad immaginare, per ora, una FI senza il Cavaliere".
Il 23 dicembre Patamia sarà a Bellinzona per incontrare l’attuale tesoriere del Comites Pagani Paola e continuare il suo "tour" europeo dopo la pausa natalizia. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi