PREMIO ITALIA – MESSICO 2019

PREMIO ITALIA – MESSICO 2019

CITTÀ DEL MESSICO\ aise\ - “Il riconoscimento d'onore dell'11ª edizione del Premio Italia-Messico, organizzato dalla Camera di commercio italiana in Messico (CCIM), è andato quest'anno al Gruppo Techint, guidato a livello mondiale da Paolo Rocca. Nel meraviglioso scenario cinquecentesco dell'ex-convento di San Ippolito di Città del Messico, la statuetta disegnata da Giugiaro è stata consegnata ieri sera ad Adalberto Cortesi, vicepresidente di TenarisTamsa, che l'ha ricevuta dal presidente della CCIM Lorenzo Vianello e dall'Ambasciatore d'Italia in Messico, Luigi De Chiara”. A pubblicare il resoconto della serata di giovedì scorso è Massimo Barzizza su “Punto d’incontro”, portale che dirige a Città del Messico.
““Buonasera a tutti — ha detto Cortesi — è con emozione che sono qui stasera, dato che salgo su questo palco per la seconda volta, la prima è stata undici anni fa. Vorrei prima di tutto salutare molto, molto affettuosamente e calorosamente il nostro Ambasciatore d'Italia e la sua signora, che ci accompagnano stasera, e ringraziarli per essere qui con noi. Al mio amico Lorenzo Vianello un grande abbraccio, con infinita gratitudine e riconoscimento, perché per l'undicesima volta ha organizzato questo evento magnifico, che rappresenta oggi un punto di riferimento nelle relazioni tra il Messico e l'Italia e un punto di riferimento per la comunità italiana in Messico”.
“Stasera sono qui per rappresentare Paolo Rocca, Amministratore Delegato del gruppo mondiale Techint. Lo faccio con emozione e con infinita gratitudine da parte sua, ovviamente, ma ho il compito di ripetervi le parole che Paolo Rocca mi ha chiesto di dirvi, senza cambiare una virgola”, ha aggiunto. “«Le parole sono queste: accetto e ricevo questo riconoscimento con grande orgoglio, con emozione e gratitudine, tuttavia, voglio che sia molto chiaro che non è solo per me, ma per tutte le persone che lavorano in Messico nel gruppo Techint”.
“Qui apro una parentesi —ha spiegato Cortesi- quando dico tutte le persone, donne e uomini, sappiate che oggi sono ventottomila. Inoltre, un dato significativo, essendo il nostro un gruppo dell'industria pesante dal momento che lavoriamo l'acciaio, è che quasi il venti percento dei nostri lavoratori sono donne, e ne siamo molto orgogliosi. Detto questo, chiedo ai miei colleghi che sono qui, e anche a quelli che non ci sono, di trasmettere questo messaggio a tutti i loro collaboratori, per fargli sapere che Paolo Rocca riceve il premio per loro, e non solo per sé. Prima di concludere, se mi permettete, vorrei dìre altre due parole e mandare un abbraccio molto caloroso e molto affettuoso al nostro grande Messico, Paese tanto generoso con tutti noi stranieri che abbiamo la fortuna di lavorare e vivere qui. Grazie mille”.
Gli altri premi dell'edizione 2019 sono stati assegnati al Gruppo Stevanato (Sergio Stevanato, premio alla grande azienda), al Gruppo Berlingo (Giorgio Parolini, premio alla media-piccola azienda), a Amoretti Brothers (Andrea Amoretti, premio all'imprenditorialità e all'innovazione), a Sergio Contreras (premio alla carriera), al Dott. Massimo Foglia (premio alla solidarietà) e allo chef Philippe Léveillé”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi