RICONOSCIMENTO DELLE PATENTI ITALIANE IN CILE: LONGO (PSI) INTERROGA MOAVERO E TONINELLI

RICONOSCIMENTO DELLE PATENTI ITALIANE IN CILE: LONGO (PSI) INTERROGA MOAVERO E TONINELLI

ROMA\ aise\ - Il Governo italiano dovrebbe “dare corso alla stesura di un accordo bilaterale tra Italia e Cile” in materia di riconoscimento della patente italiana in Cile. È quanto sostiene Fausto Longo, deputato Psi eletto in Sud America, in una interrogazione ai Ministri degli Esteri e dei Trasporti, Moavero Milanesi e Toninelli.
Nella premessa, il parlamentare sostiene la necessità che “lo Stato italiano concluda con urgenza un accordo bilaterale con il Cile per la conversione della patente italiana in “licencia de conducir chilena”. I molti italiani residenti in Cile richiedono, infatti, tale atto normativo che è già in vigore in altri Stati del Sud America (Ecuador, Argentina, Brasile ed Uruguay); si richiede in particolare di attivare le misure normative necessarie a convertire le patenti di guida in corso di validità che sono state emesse dalle rispettive competenti autorità del Cile e dell'Italia”.
Secondo Longo “occorre, altresì, che la conversione venga effettuata senza sostenere esami teorici e pratici, ferme restando tutte le verifiche necessarie per accertare il possesso dei requisiti psicofisici richiesti per le diverse categorie di patenti di guida; l'accordo bilaterale risulta indispensabile per permettere ai nostri connazionali che abitano in Cile sia una maggiore libertà di movimento sia lo svolgimento di attività lavorative connesse al possesso della patente di guida”.
Il deputato, dunque, chiede ai due ministri “se non ritengano necessario e urgente assumere iniziative per dare corso alla stesura di un accordo bilaterale tra Italia e Cile per definire al più presto una situazione che si trascina da anni, permettendo così ai nostri connazionali che vivono in Cile di fruire degli stessi diritti di coloro che vivono in altri Paesi sudamericani” e “se esistano al momento difficoltà alla stipula dell'accordo e quali siano eventualmente le problematiche che ostacolano una rapida soluzione del problema”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi