TICKET PER ENTRARE A VENEZIA/ DE BONA (ABM): INGIUSTO FARLO PAGARE ANCHE AGLI EMIGRATI VENETI

TICKET PER ENTRARE A VENEZIA/ DE BONA (ABM): INGIUSTO FARLO PAGARE ANCHE AGLI EMIGRATI VENETI

VENEZIA\ aise\ - “C’è un altro Veneto nel mondo, ma per il comune di Venezia non esiste”. Questa l’accusa che l’Associazione dei Bellunesi nel Mondo rivolge all’amministrazione comunale che, avendo deciso di introdurre dal prossimo maggio un ticket di accesso per visitare la città lagunare, ha previsto l’esenzione per i residenti in Veneto, ma non per quelli espatriati.
“Siamo davvero al paradosso”, ha commentato il presidente Abm Oscar De Bona: “da anni promuoviamo il turismo delle radici, evidenziamo quanto hanno fatto per il Veneto i nostri emigranti e adesso... li tassiamo nella loro terra”.
L’Associazione Bellunesi nel Mondo confida che si metta l’esenzione anche ai veneti espatriati. “È un gesto doveroso a chi, con sacrificio, è stato costretto a emigrare e adesso si trova a dover pagare per vedere, ancora una per una volta, una città straordinaria che è il simbolo dell’intero Veneto”. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi