UNA SETTIMANA DI INCONTRI ISTITUZIONALI PER L’AMBASCIATORE D’ITALIA A SANTO DOMINGO

UNA SETTIMANA DI INCONTRI ISTITUZIONALI PER L’AMBASCIATORE D’ITALIA A SANTO DOMINGO

SANTO DOMINGO\ aise\ - Impegni di alto livello per l’ambasciatore d’Italia a Santo Domingo, Andrea Canepari, con Oficina de Defensa Publica prima e con i vertici di COE e Cestur poi.
L’Oficina de Defensa Publica è l’istituzione dominicana che si occupa di assistenza legale e giudiziaria gratuita ai cittadini stranieri non abbienti, detenuti o sottoposti a processo. La scorsa settimana si è svolto un incontro tra l’ambasciatore Canepari e il direttore della Oficina de Defensa Publica, Rodolfo Valentin Santos.
La riunione, alla quale hanno partecipato anche l’ambasciatrice dei Paesi Bassi, l’incaricato d’Affari della Germania e il responsabile dell’Assistenza ai connazionali, dottor Niccolini, rappresenta per la nostra Ambasciata "un passo in avanti al fine di stabilire uno stretto rapporto" con la Oficina de Defensa Publica e "per fornire un valido supporto ai connazionali che si trovano in situazioni di vulnerabilità, privati della propria libertà personale, reclusi o sottoposti a processo".
La Oficina de Defensa Publica, che opera nell’ambito della Corte Suprema di Giustizia dominicana, è stata creata nel 2004 e fornisce un valido aiuto volto al rispetto dei diritti umani, assicurando un giusto processo a coloro che non dispongono di mezzi finanziari per provvedere alla propria difesa nelle aule dei Tribunali.
Nei giorni scorsi l'ambasciatore Canepari ha incontrato anche il generale Juan Mendez Garcia, responsabile del COE (Centro de Operaciones de Emergencia), e il generale Juan Carlos Torres Robiou, responsabile di Cestur (Cuerpo Especializado de Seguridad Turistica).
Scopo della riunione, tenutasi in Ambasciata, è stato quello di "intrecciare relazioni più strette e solide con le due istituzioni dominicane al fine di provvedere a garantire condizioni di sicurezza alla comunità di italiani residenti in Repubblica Dominicana e alle migliaia di turisti che ogni anno visitano il Paese, anche alla luce dei recenti decessi di cittadini americani in visita in Repubblica Dominicana".
L’incontro, ha sottolineato l’Ambasciata, rappresenta "un ulteriore tassello nella costruzione di migliori rapporti tra l’Italia e la Repubblica Dominicana anche sotto l’aspetto della sicurezza delle migliaia di turisti in visita nel Paese caraibico". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi