ASSOCIAZIONI IN PRIMA LINEA

ASSOCIAZIONI IN PRIMA LINEA

ROMA – focus/ aise - Nell’ambito del progetto "Lontani ma uniti. Casa Sardegna online" promosso dai circoli sardi a Firenze, Shangai, Tokyo, Parigi, Melbourne, Siena e Pisa, domani, 21 novembre, si terrà il seminario "I monumenti della civiltà nuragica patrimonio dell'Umanità".
L'evento sarà gestito dal circolo di Parigi "Sardos in Paris" e si svolgerà per i soci e gli invitati sulla piattaforma zoom.us, ma tutti potranno seguirlo in streaming, sulla pagina Facebook del circolo, alle ore 10.00 italiane (ore 17.00 di Shangai, ore 18.00 di Tokio e ore 19.00 di Melbourne).
L'iniziativa vedrà come relatori Giovanni Ugas, archeologo di esperienza internazionale, docente di Preistoria e Protostoria dell'università di Cagliari; Laura Muscas, ingegnere strutturista e ricercatrice del CRS4; e Antonello Gregorini presidente onorario e cofondatore di Nurnet - La rete dei Nuraghi.
Il Presidente del Centro Studi Internazionali Lucani nel Mondo, Luigi Scaglione, ed il Sindaco di Ruivo del Monte, Michele Metallo, hanno formulato questa mattina in diretta i loro cordiali auguri a Tom Suozzi, rieletto alla Camera dei Rappresentanti Usa, con il Partito Democratico nel 3° Discrict di Glen Cove-New York.
"Un motivo di orgoglio per noi lucani, la riconferma di Suozzi, - hanno evidenziato Scaglione e Metallo - memori della visita ufficiale di due anni fa in Basilicata ed a Ruvo del Monte, paese nativo del padre di Tom, già Giudice della Corte Suprema degli Usa. Suozzi conferma lo spirito di intraprendenza dei nostri corregionali e la continua attenzione a farsi strada attraverso un costante e continuo rapporto con la gente che rappresenta e più in particolare con gli italo-discendenti e tra questi i Lucani, con i quali, il parlamentare statunitense, mantiene costanti e fervidi rapporti, come testimoniato anche dal Presidente dei Lucani a New York, Dominik Pinto”.
“In questo tempo difficile - hanno aggiunto Scaglione e Metallo nel corso del colloquio con Suozzi - serve rinsaldare i legami di solidarietà e di attenzione agli ultimi ed a quelli che sono in difficoltà e tra loro ai nostri corregionali verso i quali avvieremo nelle prossime settimane, iniziative concrete anche con il sostegno e l'attenzione del nostro amico Suozzi che ci ha confermato il suo interesse a mantenere vivo il rapporto con la sua comunità di origine”.
Suozzi nella sua visita italiana nell'agosto del 2018, ebbe modo di ricevere un'accoglienza calorosa e clamorosa nella sua cittadina ed in Basilicata, apprezzando ancor più il Museo dell'Emigrazione Lucana nel Castello di Lagopesole e riconoscendo con la sua gioiosa e calorosa famiglia, il valore di un'amicizia ritrovata tra i lucani d'origine e quelli insediatisi negli Usa.
In virtù del suo successo elettorale, Suozzi è in predicato di assumere un ruolo importante nell'amministrazione del Presidente neo eletto, Joe Biden.
Si è tenuto ieri, 12 novembre, presso la sede della Federazione delle Società Italiane di Mar del Plata la riunione del presidente della entità, Marcelo Carrara, il vicepresidente Sergio Patruno, il tesoriere José Oyanto, e la segretaria Daniela Atlante, con la docente e ricercatrice Ana Biasone, della facoltà del Turismo della Facoltà di Scienze Economiche e Sociali dell´Università Nazionale di Mar del Plata. Scopo dell’incontro illustrare il progetto di ricerca "Dai flussi migratori ai flussi turistici: il turismo delle radici. Strategie di destination marketing per il "richiamo" in patria delle comunità di emigrati italiani nel mondo e per rafforzare il patrimonio identitario locale".
Un progetto, approvato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, presentato dal dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche dell'Università della Calabria capeggiata dalla Prof.ssa Sonia Ferrari con altri organismi e associazioni partners sia in Italia che Argentina come la FACA (Federazione delle Associazione Calabrese in Argentina) presieduta da Leonardo De Simone
Biasone ha spiegato che la popolazione di riferimento di questa ricerca sono tutti gli oriundi italiani nel paese sudamericano di prima, seconda e terza generazione, la quale attualmente conta con più di un milione di persone con cittadinanza italiana ma si stima che circa 20 milioni hanno radici nel bel Paese.
Biasone, anche come punto di riferimento del turismo a Mar del Plata, ha informato che il progetto si svolgerà con due tipi di sondaggi, un'indagine qualitativa condotta con un'intervista semistrutturata su un campione ragionato di 50 skateholders e testimoni privilegiati che si sono resi disponibili per approfondire le tematiche oggetto di ricerca e un'indagine quantitativa, condotta attraverso l'erogazione di un questionario online, con la quale si intende rispondere a quattro principali domande di ricerca. In primo luogo, si vuole valutare l’intensità e tipo di legame che lega i rispondenti alla loro terra di origine in termine di mantenimento di contatti con amici e parenti, rispetto di abitudini e tradizioni anche religiose e culinarie, legame sentimentale e fisico ai luoghi di origine. In secondo luogo, si vorrebbe valutare la tipologia di soggiorno e le impressioni avute da coloro che hanno effettuato almeno un viaggio delle radici negli ultimi 10 anni. Si vuole conoscere il periodo dell’anno del viaggio, il tempo di permanenza, il tipo di struttura ricettiva o di ospitalità ricevuta, le attività svolte, i legami ritrovati o creati, la soddisfazione dell’esperienza, l’interesse a intraprendere un nuovo viaggio. In terzo luogo, si vorrebbe valutare e analizzare l’interesse a effettuare un viaggio delle radici da parte di coloro che non ne hanno effettuato alcuno negli ultimi 10 anni. In particolare, per gli oriundi di seconda e terza generazione, si è interessati a valutare il motivo per cui non hanno intrapreso, affettivo che li lega alla terra di origine, quali sono le loro aspettative e quali le eventuali difficoltà, economiche o burocratiche, che temono di incontrare nell’intraprendere il viaggio. In quarto luogo, si vuole valutare qual’è la visione dei rispondenti e dei loro conoscenti circa la loro terra d’origine e la connessione tra il passato, quello che loro o i loro genitori hanno lasciato, e il presente conosciuto solo indirettamente attraverso mezzi di informazione o contatti con i propri parenti.
Durante la riunione di due ore, dove tutti i presenti hanno scambiato diverse idee, Biasone ha manifestato che il campione finale, fissato in circa 1000 rispondenti contattati via online, verrà successivamente post-stratificato e eventualmente calibrato attraverso pesi correttivi per assicurare la rappresentatività della popolazione obiettivo. Per quanto concerne l’analisi e comparazione dei siti web di promozione turistica a livello nazionale ed internazionale e la comparazione della comunicazione online e delle iniziative rivolte ai turisti delle radici, saranno esaminati e confrontati anche attraverso la content analysis, i siti web delle principali nazionali interessate al fenomeno del turismo delle radici.
Carrara, ha inoltre manifestato la volontà di collaborare, durante i prossimi mesi, a questo progetto tramite le 25 associazioni che rappresenta la Federazione Italiana di Mar del Plata. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi