ITALIA-ARGENTINA: ONLINE IL SEMINARIO ANTIMAFIA 2020

ROMA\ aise\ - Sta andando in scena in queste ore il Seminario Italo Argentino “Antimafia 2020”, organizzato tra ieri e oggi, 26 e 27 novembre, dall’Asociación Civil Democrática Global e dalla Fondazione Altiero Spinelli. L’incontro, giunto alla seconda edizione, rappresenta un importante momento di riflessione incentrato sull'applicazione di nuovi meccanismi di cooperazione tra Italia e Argentina per affrontare i temi della lotta alla criminalità organizzata. Presenti in qualità di relatori italiani i membri delle commissioni legislative di Camera e Senato, quali gli Onorevoli Laura Garavini (senatrice di Italia Viva eletta all’estero), Maurizio Lupi, Andrea Orlando, Gennaro Migliore e il Senatore Pietro Grasso, oltre a magistrati italiani e internazionali. Data la situazione sanitaria e le sue conseguenze economiche e sociali, l'evento si è concentrato sulle infiltrazioni della criminalità organizzata durante la pandemia COVID-19 e sulle strategie organizzative e normative per combatterla.
Nella prima giornata, quella di ieri, è intervenuta anche il Segretario Generale dell'Organizzazione italo-latinoamericana (IILA), Antonella Cavallari, che, dopo aver ricordato i due importanti accordi firmati recentemente con il Dipartimento di Pubblica Sicurezza e con la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, ha sottolineato che "iniziative come questa offrono la possibilità di creare sinergie e mettere in comune gli sforzi dei nostri paesi in materia di lotta alla criminalità transnazionale organizzata e come IILA vogliamo dare un contributo al rafforzamento della strategia di law enforcement”. La SG ha poi illustrato come l’IILA “con il fine di espletare il mandato istituzionale volto a valorizzare le migliori expertise pubbliche italiane in America Latina, si è specializzata in progetti di assistenza tecnica in materia di giustizia e sicurezza inizialmente con finanziamento italiano ed ultimamente con un ruolo sempre più attivo attraverso fondi dell’UE”.
“Le difficoltà economiche conseguenti alla crisi sanitaria rischiano di indebolire il tessuto produttivo - ha detto invece la senatrice eletta in Europa, Laura Garavini -. Ed è proprio in questi vuoti che si infila la criminalità organizzata. Sfruttando le difficoltà di imprese e lavoratori per ampliare i propri affari illeciti. Anche per questo, è vitale non lasciare indietro nessuno”.
Nella giornata di oggi, 27 novembre, sono previste, tra le 16.00 e le 18.00, due tavole rotonde: una concentrata sull'uso della pandemia da parte della criminalità organizzata, l'altra sulle strategie utilizzate per combatterla. In tale occasione interverrà il Consigliere Giuridico del MAECI e coordinatore scientifico dei progetti IILA Giustizia e Sicurezza, Consigliere Giovanni Tartaglia Polcini, che illustrerà i progetti gestiti dall’IILA in materia, tra cui il Programma Falcone e Borsellino che sarà lanciato in un evento webinar il prossimo 17 dicembre e che prevede tra l’altro, linee di lavoro specifico in materia di antiriciclaggio e lotta alla corruzione negli appalti, tematiche sulle quali diversi parlamentari hanno espresso la necessità di dare risposte immediate ancor più in questa fase di emergenza pandemica. L'evento si concluderà con un dibattito guidato dal direttore della campagna per la creazione di un tribunale penale in America Latina e nei Caraibi contro la criminalità organizzata transnazionale (COPLA). (aise)