“Italy on Screen Today”: conto alla rovescia negli USA

NEW YORK\ aise\ - Il meglio del cinema italiano farà compagnia, durante il Natale, a tutti gli americani. Arriva infatti direttamente a casa l’entusiasmante quinta edizione di Italy on screen today – New York film&tv series fest.
La rassegna cinematografica, che porta il meglio del cinema e dell’audiovisivo italiano negli Stati Uniti, arriva quest’anno con una carrellata di novità. Per la prima volta, andando su streaming e acquisendo i diritti cinematografici su tutto il territorio americano, il Film Festival di Loredana Commonara entrerà nelle case e sugli smartphone degli americani per far loro compagnia durante il periodo di Natale. Un’intera settimana, dal 23 al 29 dicembre, in cui, sulla piattaforma Mymovies.it - la stessa della 77esima Mostra del Cinema di Venezia con 40milioni di visualizzazioni al mese – Italy on screen today proietterà nelle sale cinematografiche “virtuali” 5 incontri con gli ospiti d’eccezione, 2 panel tematici, 20 film, 3 Tv movies e 5 serie Tv. In particolare queste ultime rappresentano una novità assoluta perché per la prima volta, a New York e nella maggior parte degli Stati Uniti, verrà “proiettata” una selezione della produzione italiana contemporanea delle serie tv.
Durante i Q&A disponibili sulla piattaforma insieme ai loro film, ci saranno nomi importanti del nostro cinema attuale come: Gabriele Muccino, per il quale quest’anno Italy on screen Today ha deciso di fare una retrospettiva con quattro titoli (The Last Kiss, gli americani Fathers and Daughters e Seven Pounds che verrà commentato insieme all’attrice presente nel cast Rosario Isabel Dawson, e l’ultimo ed acclamato film The Best Years); Luca Guadagnino con la prima serie, grande successo internazionale, We are who we are; Saverio Costanzo con la seconda stagione, conferma del successo internazionale, di My Brilliant Friend, l’Amica Geniale; e Cristina Comencini con l’ultimo film da lei diretto Feel your memories. A moderare gli incontri la giornalista Silva Bizio o il giornalista e critico cinematografico Pedro Armocida.
Tra i tanti film in rassegna ci saranno: l’attesissimo Pinocchio di Matteo Garrone, Padrenostro con uno straordinario Pierfrancesco Favino (premiato coppa volpi), Volevo nascondermi – Hidden Away - vincitore agli European Film Award per costumi e fotografia con Elio Germano (premiato coppa volpi), Everything’s gonna be alright di Francesco Bruni con Kim Rossi Stuart, Kidz, e nei giorni di Natale The Legend of Christmas Witch e il film di animazione The bears’ famous invasion of Sicily, tratto dal libro di Dino Buzzati.
E poi le serie TV: Romulus di Matteo Rovere, Petra di Maria Sole Tognazzi,e The Alligator di Daniele Vicari, i TV MOVIES Fabrizio De André con lo straordinario Luca Marinelli, Alberto Sordi di Luca Manfredi con Edoardo Pesce e Mia Martini – I am Mia, grazie a Sky, Sky Studios, Wildside, The Apartment, HBO, Cattleya, Rai Fiction e Rai Com.
Fra i contenuti speciali, infine, anche due panel moderati dalla sceneggiatrice Simona Nobile. Nel primo si approfondirà il lavoro del Casting Director, ormai una professione cardine della produzione cinematografica con la partecipazione straordinaria di Margery Simkin, il casting director che ha curato Avatar, Erin Brockovich, Top Gun e Lilia Hartmann Trapani, che ha lavorato con Martin Scorsese, Ridley Scott, Manuel de Oliveira, autrice di un libro di successo The casting director’s craft; il secondo panel interamente dedicato allo stato dell’arte della produzione di serie televisive in tutto il mondo, avrà come ospiti i registi e produttori Carlo Carlei e Allan Arkush.
Particolare attenzione in questa edizione si è voluta dare ai film di registi esordienti, ai documentari e a titoli dedicati all’ecologia e all’inquinamento, in un’epoca in cui il surriscaldamento climatico e la salvaguardia del pianeta restano un’emergenza collettiva: Sow the wind, Ordinary Justice, L’amore non si sa, Alida Valli: in her own words, Irpinia – Forty Years Later di Salvatore Braca per i 40 anni dal terremoto, Children’s house e il cortometraggio Waiting for Woody di Claudio Napoli.
La quinta edizione di Italy on screen today – New York Film&TvSeries Fest è stata resa possibile grazie al contributo del MiBACT – Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, con il supporto del Consolato Generale d’Italia a New York, l’Istituto Italiano di Cultura di New York, in collaborazione con Rai Cinema, Casa Italiana Zerilli Marimò NYU, Stony Brook University, Giornata mondiale del cinema italiano, Leone Film Group, Strategica Communication, con il patrocinio di Regione Lazio, APA (Associazione Produttori Audiovisivo) e Roma-Lazio Film Commission. Da quest’anno, inoltre, si avvale della partnership con Italy for Movies (www.italyformovies.it), il portale nazionale delle sedi e degli incentivi alla produzione coordinato dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MiBACT, gestito operativamente da Istituto Luce-Cinecittà in collaborazione con Italian Film Commissions, disponibile anche su app e scaricabile sugli store digitali. (aise)