“Raffaello - Tra Amor sacro e Amor profano. La nascita del Bello nel Cinquecento“: on line con l’IIC di Colonia la conferenza di Francesco Di Ciaula

COLONIA\ aise\ - Il 6 aprile del 1520 muore a Roma Raffaello Sanzio, genio del Rinascimento e artista noto in tutto il mondo. Nel cinquecentenario dalla morte l'Istituto Italiano di Cultura di Colonia celebra il Maestro attraverso un’iniziativa accessibile online, la conferenza dello storico dell’arte Francesco Di Ciaula, organizzata in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura di Berlino, Amburgo, Monaco di Baviera e Stoccarda nonché la Società Italo-Tedesca e.V. - Dante Alighieri di Düsseldorf.
Raffaello - Tra Amor sacro e Amor profano. La nascita del Bello nel Cinquecento” è il titolo della conferenza di Francesco Di Ciaula, che sarà visibile nella giornata di domani, 16 dicembre, a partire dalle ore 16.00, sul canale YouTube dell‘IIC di Colonia.
L’arrivo a Firenze di Raffaello, nel 1504, segnerà profondamente i canoni estetici e formali del grande pittore urbinate. Lo studio delle opere di Michelangelo e soprattutto di Leonardo porranno le basi per la nascita di uno stile, quello raffaellesco, che influenzerà l’intero corso della storia dell’arte italiana.
Francesco Di Ciaula è uno storico dell'arte e curatore museale. Nasce a Bari il 16 marzo del 1973. Laureatosi a pieni voti in Lettere Moderne con indirizzo storico-artistico nel 1999, completa la sua formazione iscrivendosi alla Scuola di Specializzazione in Storia dell'Arte dell'Università di Siena. Nello stesso periodo ottiene una Borsa di Studio presso la prestigiosa Fondazione di Studi di Storia dell'Arte Roberto Longhi di Firenze. Nel corso degli anni avvia importanti progetti editoriali e pubblicazioni scientifiche, si occupa della curatela nel mondo delle mostre, e lavora come project manager nel settore museale. Il suo profilo si arricchisce con docenze di Museografia e Beni Culturali in ambito accademico e attività di conferenziere a livello internazionale, partecipando alla Conferenza Annuale di Storia dell'Arte degli Atenei Americani di New York (CAA). Nel 2018 viene nominato Esperto Valutatore per la Cultura della Comunità Europea (ACEA). (aise)